hamburger menu

A Milano sciopero dei mezzi venerdì 10 novembre: le fasce di garanzia

Domani venerdì nero per Milano e l'hinterland: il personale Atm sarà in sciopero per 24 ore, con alcuni spostamenti garantiti

Pubblicato:09-11-2023 11:08
Ultimo aggiornamento:10-11-2023 13:45
Canale: Milano
Autore:
sciopero-mezzi_metro_milano
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

MILANO – Potrebbe essere una giornata complicata per gli spostamenti quella di domani, venerdì 10 dicembre, per chi vive e lavora a Milano. Ma anche nell’hinterland. È stato infatti annunciato uno del trasporto pubblico del personale Atm proclamato dal sindacato Al Cobas: l’agitazione durerà per 24 ore e potrebbe paralizzare la circolazione di autobus, tram e dei treni delle cinque linee metropolitane. Lo sciopero inizierà alle 8.45.

LE FASCE GARANTITE

Come spiega Atm sulproprio sito, il servizio regolare è garantito fino alle 8.45 e poi dalle 15 alle 18. Dopo le 18 e fino al termine del servizio i mezzi potrebbero non funzionare.

LE (TANTE) RAGIONI DELLO SCIOPERO

Lo sciopero, si legge ancora sul sito, è stato proclamato “contro la liberalizzazione, privatizzazione e gare d’appalto dei servizi attualmente gestiti dal Gruppo ATM e per la reinternalizzazione dei servizi di TPL in appalto e/o subappalto; contro il progetto “Milano Next”, per la trasformazione di ATM S.p.A. in Azienda Speciale del Comune di Milano e il conseguente affidamento diretto in house dei servizi, nonché per la loro gratuità; per la riattivazione del distanziamento tra conducenti e utenti con inibizione della porta anteriore per la salita e la discesa dei passeggeri; per la pulizia, igienizzazione e sanificazione delle vetture e degli ambienti; per la tutela della sicurezza dei lavoratori più esposti ad atti aggressivi, anche con sistemi di protezione passivi; per la fruizione delle ferie per il personale viaggiante, piani aziendali d’assunzione e trasformazione dei contratti a tempo parziale; per l’aumento di 150 euro netti per tutti i lavoratori, a recupero degli insufficienti aumenti dei contratti nazionali; per ulteriori tematiche di carattere aziendale attinenti, tra l’altro a indennità ferie, turni particolari e vestiario”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-11-10T13:45:17+01:00