Stoccata di Renzi a Merola: “Problema non è Pd”

Renzi non la manda a dire a Virginio Merola, che nei giorni scorsi ha fatto intendere di non gradire il suo ritorno in città in vista del ballottaggio del 19 giugno. "Problema del Pd? Come mai a meno di 100 chilometri di distanza Andrea Gnassi ha preso quasi il 60?"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

 

BOLOGNA – Matteo Renzi lo ha ripetuto più volte, ieri sera, a Otto e mezzo: “Le elezioni amministrative riguardano il sindaco“. Non il Governo, dunque, nè il Pd in quanto tale. E il premier ha fatto l’esempio specifico del flop di Bologna, a pochi chilometri dal ‘colpaccio’ messo a segno da Andrea Gnassi a Rimini, uno dei pochissimi sindaci rieletti al primo turno domenica scorsa. “Ho sempre detto che alle amministrative, sarà che ho fatto il sindaco, si vota il sindaco. E il sindaco- dice Renzi nel salotto tv di Lilli Gruber su La7- è quello che sceglie le dinamiche della vita quotidiana nella città. Non si possono spiegare altrimenti i risultati a macchia di leopardo”. In questo turno amministrativo, dice a questo punto il presidente del Consiglio e segretario Pd alludendo a Virginio Merola, “a Bologna abbiamo preso, con il nostro candidato, poco meno del 40%. Cento chilometri più in là, a Rimini, abbiamo preso quasi il 60%. E’ un problema del Pd o un problema delle singole realtà territoriali?“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»