Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Rivoluzione Twitter, arrivano per tutti 280 caratteri

'Vogliamo che sia più facile e più veloce per tutti esprimersi'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Da oggi i vostri tweet possono arrivare a 280 caratteri. La barriera dei 140 cade per tutti, dopo il test pilota effettuato dal social network in settembre solo su alcuni account.

“Abbiamo esteso il limite dei caratteri”- hanno annunciato oggi i gestori del social, ovviamente con un cinguettio-. Vogliamo che sia più facile e più veloce per tutti esprimersi. Più caratteri. Più espressione. Di più di ogni cosa succeda”.

Via anche il vecchio contatore numerico. Per segnalare quanto spazio c’è ancora a disposizione, adesso compare un cerchietto in baso a destra, che man a mano che si scrive diventa azzurro.

E gli utenti, come l’hanno presa? C’è chi gioisce perché finalmente potrà esprimere i suoi concetti in un unico tweet senza spezzettare il pensiero in cinguettii diversi, ma c’è anche chi considerava il limite di 140 caratteri utile per capire chi fosse veramente in grado di padroneggiare la lingua italiana.  L’occasione è buona anche per dare qualche suggerimento: perché non dare la possibilità di correggere gli errori di un tweet già inviato?

 

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»