Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sudan, foto e denunce: “Mercenari russi per reprimere le proteste”

ROMA - Contractor russi al fianco dei servizi di sicurezza di Khartoum per reprimere le manifestazioni di piazza contro il carovita
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Contractor russi al fianco dei servizi di sicurezza di Khartoum per reprimere le manifestazioni di piazza contro il carovita e il governo del presidente Omar Hassan Al-Bashir: è l’ipotesi accreditata dal quotidiano online ‘Sudan Tribune’, che cita fonti di intelligence. Secondo questa ricostruzione, addestratori della società moscovita Wagner stanno lavorando da fine dicembre con gli agenti del Niss, i servizi di sicurezza sudanesi. Fotografie di contractor russi a Khartoum erano state pubblicate da attivisti anti-governativi a partire dal 26 dicembre.

Secondo il ‘Sudan Tribune’, addestratori e agenti di Wagner erano già stati segnalati nei mesi scorsi al confine tra il Sudan e la Repubblica Centrafricana, un Paese dove sosterrebbero il governo del presidente Faustin-Archange Touadera. A Khartoum oggi il ministro dell’Interno Ahmed Bilal Othman ha riferito che dall’inizio delle proteste sono state arrestate circa 800 persone, una stima molto inferiore rispetto a quella fornita da attivisti e ong.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»