Tv, torna il Comitato Media e Minori

ROMA – E’ stato firmato poche settimane fa dal ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, il decreto con cui d’intesa con l’Agcom viene ricostituito il Comitato Media e Minori. Si tratta dell’organismo che si occupa della vigilanza sull’applicazione del codice di autoregolamentazione tv e minori. Fu voluto e sottoscritto nel 2002 dalle emittenti televisive pubbliche e private, nazionali e locali per migliorare la qualità delle trasmissioni dedicate ai minori.

Del nuovo Comitato, in qualità di membri effettivi, fanno parte la presidente Donatella Pacelli, docente della Lumsa, Maria Ferri, Mihaela Gravila, Iside Castagnola, e Mario Cabasino. In quota emittenti, invece, presenti Marcello Ciannamea (Rai), Maria Eleanora Lucchin (Mediaset), Carlotta Ca’ Zorzi (La7), Rosario Alfredo Donato (Confindustria Radio TV) e Alessia Caricato (Aeranti Corallo). Per gli utenti e i telespettatori, infine, Remigio Del Grosso ed Emilia Visco, Massimiliano Padula, Vincenzo Brogi e Gianni Biondi.

CASTAGNOLA: MASSIMA ATTENZIONE TUTELA

“Cercheremo, assieme agli altri autorevoli componenti, di affrontare questo impegno con responsabilità e con la massima attenzione per la tutela dei minori”. A dirlo è l’avvocato Iside Castagnola, esperienza maturata in Agcom e uno dei membri del Comitato Media e Minori che vigila sulla qualità delle trasmissioni televisive in applicazione del codice di autoregolamentazione, ricostituito poche settimane fa con decreto del ministero dello Sviluppo economico.

8 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»