Dal Cipe 200 milioni a sostegno delle ‘imprese sociali’

Sono 200 milioni i fondi in arrivo dallo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

soldiSono 200 milioni i fondi in arrivo dallo Stato per il sostegno alle imprese sociali. Risorse sbloccate dal Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica), che punta a creare sviluppo e occupazione in linea con il decreto approvato dal Mise il 3 luglio scorso a favore dell’economia sociale.

Grazie a questo nuovo decreto, ideato dal ministero dello Sviluppo economico di concerto col ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, viene istituito un nuovo meccanismo di finanziamento agevolato sul Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca (Fri), a prescindere dalla dimensione delle aziende che presentano richiesta, o dal settore in cui operano. Unico requisito necessario, la produzione di beni e servizi socialmente meritevoli.

Ecco perché l’iniziativa si sposa con la cosiddetta ‘economia sociale’.

Di Vittorio Di Mambro

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»