VIDEO | A Milano il XII Forum della Comunicazione: “Si parte dalle persone”

Il Forum della Comunicazione e’ il principale appuntamento italiano dedicato alla comunicazione d’impresa e istituzionale e all’innovazione digitale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “H2H: il nuovo umanesimo del marketing e della comunicazione passa dalle persone”. E’ la sfida che ogni giorno affronta chi fa comunicazione, chi deve tenere alta l’attenzione sul brand sottoposto alle opportunità e ai rischi del giudizio della rete. Se n’è parlato alla dodicesima edizione del Forum della Comunicazione, terza tappa del Forum Economy Roadshow, vero e proprio ‘concentrato’ di contenuti e relazioni professionali con 12 anni di storia. Forum Economy Roadshow che dopo Roma, Napoli e Milano, raggiungerà nel corso dell’anno anche le città di Firenze, e Bologna, con oltre 400 speaker ed oltre 4 mila manager già confermati.

Il Forum della Comunicazione e’ il principale appuntamento italiano dedicato alla comunicazione d’impresa e istituzionale e all’innovazione digitale e anche in questa occasione ha rappresentato un luogo unico dove gli esperti invitati a presenziare alle diverse sessioni che si sono dipanate dalle 9 alle 17.30 di ieri a Palazzo Turati, sede della Camera di commercio, si sono confrontati sull’opportunità di affrontare il nuovo mondo, di fronte a una comunicazione che cambia continuamente, e che restringendo sempre più tempi e spazi sembra non lasciare uno spazio d’azione al marketing sano, spazio che invece c’è e deve ampliarsi per armonizzarsi con le nuove dinamiche globali. Novanta top manager aziendali invitati a presenziare nelle differenti sessioni, tra cui: Andrea Langfelder, Hcm Strategy Leader Oracle Italia; Giuliano Noci, Full professor of Marketing Mip Politecnico di Milano Graduate School of Business; Guido Di Fraia, prorettore alla Comunicazione e all’Innovazione Universita’ Iulm (Libera Universita’ di Lingue e Comunicazione Iulm).  E ancora Marco Frattini, responsabile marketing and Supply Market Italy Enel; Simona Menghini, Communication Director Oracle Italia, Simona Panseri, Director Corporate Communications and Public Affairs (Italy, Spain, Portugal, Greece). Google Italy; Antonio De Palmas, presidente di Boeing Italia Managing Director Boeing Sud Europa Boeing; Gianluca Bonacchi, Evangelist, Employer Insights Indeed. Inoltre ancora Alessandra Mazzei, docente associata, direttore Osservatorio Employee Relations and Communication Universita’ Iulm (Libera Universita’ di Lingue e Comunicazione Iulm); Francesca Baldini, Director Italy Weber Shandwick; Vito Sinopoli, editore Business People; Manuela Soffientini, amministratore delegato Electrolux Appliances; Stefano Marioni, Owner and Deep Learning Machine President eXtrapola; Doris Sdogati, Communications Cluster Lead, Southern Europe Abb; Luca Bassetto, ad Fma Hub; Riccardo Denaro, Ceo, Creative Director Areastream; Dario D’Odorico, Senior Director Italy Indeed; Andrea Gallo, direttore Fasi.biz Eu Media; Massimo Dramis, partner e socio fondatore Dramis Ammirati e Associati; Nicola Perrone, direttore Dire Agenzia di stampa nazionale; Donatella Consolandi, Fondatore Agora’, presidente Confindustria Intellect; Davide Ippolito, Ceo e Cofounder Zwan; Ornella Chinotti, Managing Director Italia e Francia Shl, Roberto Chieppa, Chief Marketing e Customer Experience Officer Fastweb, Gabriele Gianello, Global Chief Innovation Officer Woolrich, e molti altri.

A detta del Managing Director di SHL Italia Ornella Chinotti “il contesto competitivo e la rivoluzione digitale rimettono al centro le soft skills, dunque l’essere umano ad essere determinante per quella sua capacità unica di esprimere il pensiero critico, creare network, e guidare attraverso la trasformazione”. Con l’avvento della tecnologia nel mondo delle imprese e delle istituzioni, diventa cruciale il tema della valorizzazione delle persone. “Le organizzazioni- prosegue Chinotti- hanno difficoltà a diventare più agili: le persone invece, con la somma dei loro talenti e delle loro diversità che determineranno il successo o il fallimento della trasformazione”. Ecco perché in questo contesto, soprattutto nel mondo della comunicazione web, non sono più sufficienti i semplici contenuti, come nel mondo aziendale non è più sufficiente puntare esclusivamente sulla comunicazione interna. Bisogna che le aziende coltivano con sapienza la propria reputazione, e sappiano mantenerla, bisogna che ai dipendenti sia dato più spazio per proporre, per decidere.

Perché se, come ha dichiarato Gianluca Bonacchi, secondo un recente studio di Indeed “i top performer in Italia vogliono avere il controllo delle decisioni relative alla loro carriera“, forse è necessario sostituire l’autorevolezza all’autorità dell’azienda, o come dice l’Amministratore delegato di Electrolux Appliances, Manuela Soffientini, “meno autorità ma più employer con disciplina”. Una disciplina nuova, plasmata sulle nuove esigenze della società. Una disciplina che curi le relazioni esterne al pari di quelle interne, e che si adatti a scenari futuri molto diversi da quello a cui siamo abituati. Prendiamo ad esempio l’innovazione nell’aerospazio, che a detta del Presidente di Boeing Italia e Managing Director per il Sud Europa Antonio De Palmas sarà caratterizzata da due aspetti: “quello delle nuove tecnologie a costi molto ridotti, e la crescente urbanizzazione della popolazione- afferma- per cui entro il 2050 il 70% della popolazione mondiale vivrà in città e ci saranno nel mondo 40 Mega City”. Per De Palmas questi saranno i fattori “che accelereranno il concetto di mobilità futura integrata su tre dimensioni: terra, aria e suborbitale. I tre pilastri dell’innovazione saranno le nuove tecnologie, un nuovo modello di business e le persone”, conclude.

Il Forum e’ realizzato in collaborazione con diversi partner tra le aziende leader italiane e multinazionali: come official partner l’evento è sostenuto da Oracle Italia, mentre i content partner sono Axerta, Indeed e Shl. Ci sono poi gli altri compagni di viaggio, come Boeing, Doing (Part of Capgemini), Achieve Italia, Areastream, Dramis Ammirati e Associati, eXtrapola, Fma Hub, GereBros, GoApp-Digivents, Weber Shandwick, Zwan. La diffusione mediatica del Forum è invece affidata a Il Corriere della Sera, Business People, Citynews, Dire Agenzia di stampa nazionale, Fasi.biz, StartUp Magazine, Uomini e Donne della Comunicazione, e con il patrocinio di Confindustria Intellect, Assorel, Associazione Italiana Agenzie di relazioni pubbliche, Ferpi Federazione Relazioni pubbliche italiana, Pa Social.

BALLOTTA (ACHIEVE): ERA SOCIAL DECISIVA PER AZIENDE

“Siamo ormai tutti social e questo è ormai decisivo sul piano di quello che le aziende fanno all’interno e all’esterno, ossia dal punto di vista dei clienti e dei dipendenti”. A dirlo è il managing partner di Achieve Italia Giorgio Ballotta, ospite della 12sima edizione del Forum della Comunicazione, andato in scena a Palazzo Turati, a Milano. “Partecipare a questo convegno per noi è molto importante- ammette Ballotta- perché è occasione di confronto con persone del nostro settore e potenziali clienti”. A detta del rappresentante di Achieve Italia la comunicazione aziendale negli ultimi anni è cambiata moltissimo non soltanto per l’immediatezza del mondo social ma anche “per quello che concerne uno dei temi trattati da noi durante questo convegno, ossia la formazione”. Per Ballotta infatti “i confini sono ormai sempre più porosi”, quindi “qualunque momento di ‘change manegement’ è caratterizzato sia da aspetti formativi che di aspetti che riguardano la comunicazione”. È per questo che “l’ossessione che le aziende devono avere- dice- è quella della customer satisfaction, ossia la soddisfazione del cliente”, ed è per questo che la scelta di Achieve su un hashtag capace di riassumere il senso della propria partecipazione al Forum è caduta su #orientamentoalcliente. “Bisogna poter costruire elementi di comunicazione e formazione tali per cui il prodotto finale sia una cura del cliente- chiude Ballotta- ossia fare in modo che l’azienda crei redditività sostenibile nel tempo”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

7 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»