Sondaggio Dire-Tecnè: “Lega e Italia Viva calano ancora”

Sembra inarrestabile la crescita di Fdi che ormai tallona il M5s
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Cala ancora il consenso per la Lega e per Italia Viva. Sembra inarrestabile la crescita di Fdi che ormai tallona il M5s. E’ quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecnè, con interviste effettuate il 5-6 marzo.

La Lega scende dello 0,6% attestandosi al 29,6 per cento mentre Italia Viva scende dal 3,6% al 3,2% (-0,4%). Il partito di Giorgia Meloni invece sale dello 0,3% al 13,4% e ormai si prepara a sorpassare i 5 stelle al 13,6%, che sono comunque in leggera risalita (+0,2%).

Perde consensi anche Forza Italia (-0,3%) arrivata al 6,8% mentre il Pd sale al 21,5% (+0,3%). Guadagnano 0,2 punti i Verdi e +Europa all’1,7 e al 2%. Fermi (-0,1%) Sinistra e Azione, rispettivamente al 2,5 e al 2%.


DIRE_TECNE_FIDUCIA

SULLA FIDUCIA NEL GOVERNO, È AL 28,8%

Cresce ancora la fiducia nel governo Conte: il 28,8% degli italiani esprime fiducia nell’esecutivo ‘giallorosso’, +0,5% rispetto alla scorsa settimana. Contestualmente cala chi dice di non aver fiducia nel governo. Sono il 64,1% rispetto al 65,7% della scorsa settimana.

ALLARME CORONAVIRUS MOTIVATO PER IL 62% DEGLI ITALIANI

Sul Coronavirus il governo ha lanciato “un allarme motivato” per il 62% degli italiani. La settimana scorsa il pericolo comunicato dall’esecutivo era condiviso solo dal 46 per cento. Scende quindi chi sostiene ci sia un “eccessivo allarmismo”, il 31% rispetto al 49 per cento della scorsa settimana.

DIRE-TECNÈ: “IL CORONAVIRUS HA CAMBIATO LE ABITUDINI PER IL 55%”

L’emergenza Coronavirus ha cambiato le abitudini e gli stili di vita per il 55% degli italiani. E’ un dato superiore del 26 per cento rispetto alla scorsa settimana. E’ quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate il 5-6 marzo. Per il 36 per cento degli intervistati, invece, le abitudini cambieranno se proseguirà la morsa del virus mentre per il 6% non sono cambiate nè pensa che cambieranno.

DIRE_TECNE_CORONAVIRUS_ABITUDINI_VITA

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»