La discoteca ai tempi del Coronavirus va on line: in streaming il Poppe Party del Monk di Roma

Domani dalle 23:00 all’una su Facebook, Instagram e Youtube
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print



Precedente
Successivo

ROMA – Da ieri sono sospesi gli “eventi di qualsiasi natura” su tutto il territorio nazionale: scuole, manifestazioni sportive, anche eventi mondani. Ma c’è chi ha deciso di non fermarsi e di reagire con spirito d’iniziativa per continuare a suonare e divertirsi con modalità diverse. Fra gli altri i ragazzi di POPPE Party, una delle serate LGBTQ friendly più affermate della Capitale, che prende il suo nome dal genere proposto, il pop appunto. Se appunto il decreto del 4 marzo chiede di non “fare serata” nel locale abituale, il MONK di Roma, sono gli stessi organizzatori ad aprire la loro casa. Un modo per non buttarsi giù, ballare insieme, anche ognuno nel proprio salotto.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, a Pavia prima sessione di laurea on line: cerimonia per 80 studenti

In una cornice di “smart clubbing”, quindi, questo sabato andrà online il loro primo evento streaming da discoteca. POPPE Party sarà infatti in diretta su YouTube in versione casereccia con due ore di live djset per non abbandonare i frequentatori abituali della serata che potranno collegarsi gratuitamente dalle proprie case al live streaming della serata. #HOUSEPARTY, The show must go online è il progetto che vuole trovare una nuova spinta in un momento di fermo, come quello che sta vivendo l’Italia in questi giorni. “Non abbiamo voluto farci prendere dallo sconforto- hanno dichiarato gli organizzatori – da sempre facciamo serate per divertire e soprattutto per divertirci. Non volevamo rinunciare al nostro appuntamento e quindi abbiamo deciso di non mancare anche questo sabato”. L’appuntamento per questo weekend è infatti la tarda sera del 7 dalle 23:00 all’una sui canali Facebook, Instagram e YouTube ufficiali. 

“Il progetto non ha una finalità di guadagno- concludono dal POPPE Party – siamo convinti che sia importante continuare a mantenere questo tipo di attività vivo e reattivo fino a quando l’emergenza attuale non sarà rientrata”. Si tratta di una prima tappa, infatti gli organizzatori vogliono estendere l’invito a tutte le realtà clubbing che dovranno fermarsi per il periodo di stop. Lanciano quindi un appello aperto a tutti i promotori di serate per creare insieme un calendario di appuntamenti in streaming per i prossimi weekend. Tutti coloro che volessero unirsi al progetto possono aderire postando sui social una risposta all’appello usando gli hashtag ufficiali #houseparty e #theshowmustgoonline per dare vita al proprio evento in streaming. È un’impresa che comunque “supera i confini della capitale, aprendo questi eventi a tutti coloro che vorranno ballare nel soggiorno di casa collegandosi online per restare uniti, grazie alla musica”.

Precedente
Successivo

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»