Bologna diventa un set cinematografico per “Il dente del giudizio”

Il film, che è quasi finito, è girato in parte tra Bologna e New York
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Le Due torri e la chiesa di Santa Maria della Vita si trasformano in un set cinematografico. È infatti cominciata oggi la prima delle due giornate bolognesi di riprese del film “Il dente del giudizio“, opera prima del giovane regista Gregorio Sassoli. Bolognese classe 1989, Sassoli è figlio di Lorenzo Sassoli de Bianchi, nome noto alle cronache bolognesi (è stato fino allo scorso anno presidente del Mambo, ndr), e che a sua volta venne a contatto col mondo del cinema: nel 1979 infatti ebbe una parte nel film “Chiedo asilo” di Marco Ferreri.

Di produzione americana, il film, quasi ultimato, si divide tra Bologna e New York. Dopo alcune riprese all’ombra della Garisenda, verso mezzogiorno troupe, operatori e produzione hanno spostato il set nella chiesa di Santa Maria della Vita, che ospita il celebre “Compianto del Cristo morto” di Niccolò Dell’Arca. E domani si replica per girare Bologna in notturna.

di Davide Landi, giornalista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»