NEWS:

Pannolini, assorbenti, asili, tutte le ‘falle’ della manovra. Schlein: “Meloni tradisce madri e padri”

La segretaria del Pd Elly Schlein attacca il governo sulla Manovra allo studio del Senato: "Ha colpito tutte le generazioni e tradito per prime le madri"

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Giorgia Meloni ha avuto il coraggio di chiamare il suo pasticcio costituzionale ‘la madre di tutte le riforme’, mentre tradisce per prime le madri e i padri di questo Paese nella legge di bilancio: aumenta le tasse su pannolini, seggiolini e assorbenti, non investe sugli asili nido, dimentica la scuola, taglia sulla sanità e sulle disabilità, non mette un euro sulle persone non autosufficienti. Così si aggrava il carico di cura sulle famiglie che pesa soprattutto sulle donne, tenendole a freno nel lavoro e nell’impresa”. Così il segretario Pd, Elly Schlein, in un post su facebook.

LEGGI ANCHE: Manovra, il pasticcio della decontribuzione per le donne con 2 figli (che è sempre stata di un anno)
LEGGI ANCHE: Tutti a parlare di manovra, ma 11 milioni di italiani non ne sanno nulla

“CAPOLAVORO INIQUITÀ, COLPISCE TUTTE LE GENERAZIONI”

“La manovra è un capolavoro di iniquità perché riesce a colpire tutte le generazioni: le più anziane perché fa cassa sulla sanità e sulle pensioni dei dipendenti pubblici e delle donne, le nuove generazioni perché mancano completamente il diritto allo studio, il diritto alla casa, il clima, il trasporto pubblico e il salario minimo. Insomma, una manovra senza futuro. Con il taglio del cuneo, la riforma fiscale e ora pure gli sgravi per le lavoratrici con figli che durano solo il tempo di scavalcare le europee“, afferma ancora Schlein.

“PREMIERATO FUMOGENO PER DISTOGLIERE ATTENZIONE DA MANOVRA”

“Come un fumogeno buttano fuori proprio adesso – che caso! – una riforma costituzionale pasticciata e pericolosa per distogliere l’attenzione da una manovra che sbugiarda la loro propaganda elettorale e non dà risposte al Paese. Non glielo permetteremo, daremo battaglia in Parlamento e fuori, a cominciare dall’11 novembre in Piazza del Popolo a Roma. Vi aspettiamo! Vi aspettiamo!”, scrive la segretaria del pd su Facebook.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail