Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Digitale, con Change Education il rilancio del Paese parte dai più giovani

Dal 21 al 23 giugno al Palacongressi di Rimini il Web Marketing Festival
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono tra i pilastri più preziosi lungo il sentiero di crescita di giovani e studenti, ma purtroppo la formazione e l’educazione alla cultura e alle professioni digitali si mostrano come un sentiero non agevole. In particolare, meno del 5% degli studenti universitari dichiara di possedere una conoscenza approfondita sulle tematiche legate all’innovazione digitale (ad esempio, Blockchain, Internet of things, Industry 4.0, ecc.), mentre il 60% dichiara di non averne mai sentito parlare.

Stimoli, esperienze, studio, test, cultura, networking e intraprendenza fanno parte di un toolkit immancabile per studenti che si dovranno affacciare al mercato del lavoro, e il progetto Change Education è la risposta che il Web Marketing Festival – tra gli eventi più completi dedicati all’innovazione digitale in programma dal 21 al 23 giugno al Palacongressi di Rimini – ha dato a questa frattura. Come? Attraverso lo sviluppo di iniziative dedicate in collaborazione e col coinvolgimento di istituti, università, scuole ed enti locali di tutta Italia. Un progetto educativo-formativo fatto di iniziative volte a connettere, con cognizione e consapevolezza, i più giovani con le nuove professioni e gli strumenti digitali che le caratterizzano.

Università di Bologna, Università di Torino, TheSIGN Comics & Arts Academy, Università IUSVE, Polimoda, Accademia di Belle Arti di Roma. Sono solo alcuni degli istituti e atenei di tutta Italia coinvolti all’interno del WMF Lab, una delle iniziative del progetto dedicato agli studenti e avviata tre anni fa.

Il WMF Lab rappresenta un laboratorio vero e proprio, fatto degli strumenti e attrezzi propri del mondo digitale: brainstorming, progettazione, digital strategy e attività operative sono i ferri del mestiere con cui oltre 500 tra studenti e docenti hanno lavorato cooperando a stretto contatto con il team del Web Marketing Festival. Ne è nata una reciproca contaminazione che ha reso possibile la nascita di campagne di comunicazione, di progetti e nuove iniziative, toccando con mano le possibilità offerte dalle nuove professioni digitali. Un obiettivo che, per la prima volta, quest’anno è arrivato anche dentro le scuole secondarie: è il caso degli studenti della scuola I.S.I.S Einaudi-Ceccherelli di Piombino, coinvolti all’interno del progetto Lab per portare la conoscenza digitale anche tra i banchi di scuola.

Digital4Sport

Una contaminazione che si è espansa anche in altre sfere della società, unendo due mondi importanti nella vita di bambini e ragazzi. Questi gli ingredienti che caratterizzano il neonato progetto Digital4Sport, avallato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e dal CONI (Comitato Olimpico Nazionale): il Web Marketing Festival entrerà nei prossimi mesi nelle scuole elementari e medie di tutta la penisola, portando lezioni teoriche e sessioni pratiche focalizzate su social network, Internet, social media e sul loro costruttivo utilizzo.
Un mix tra attività laboratoriali a cura dei docenti del Web Marketing Festival, che si uniranno e saranno precedute da sessioni di pratica motoria e gioco-sport curate, invece, da FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball).

Innovazione

Questa la parola d’ordine. Questo l’orizzonte di cui i ragazzi e studenti dovranno farsi driver indispensabili e preziosi. Quello dell’innovazione trainata da giovani e giovanissimi talenti è un panorama ogni giorno più definito, e chiede di essere alimentato. A questo proposito al progetto Change Education si è aggiunta anche l’iniziativa Startup Competition Young, la competizione tra idee imprenditoriali innovative ad impatto sociale dedicata agli studenti tra i 16 e i 22 anni. Una serie di iniziative e una serie di risposte date un leitmotiv che parla chiaro: il rilancio di un paese passa dalle mani dei più giovani.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»