Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Terracina, ritrovati due corpi in mare: sono compagna e figlia dell’imprenditore annegato il 2 maggio

La donna aveva 31 anni, la piccola solo 2
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono stati identificati i due cadaveri, una donna e una bambina, ritrovati in mare a Terracina. Si tratta della compagna e della figlia di Pierluigi Iacobucci, imprenditore originario di Mondragone (Caserta). La donna aveva 31 anni, la piccola solo 2. La famiglia era scomparsa lo scorso 2 maggio dopo essere uscita a fare un giro in mare su una moto d’acqua. Il corpo esanime dell’uomo è stato ritrovato il giorno dopo nelle acque di Baia Domizia.

I due corpi della moglie e figlia di Iacobucci sono stati trovati questa mattina invece, erano vicini e indossavano un giubbotto salvagente. A rinvenire i cadaveri gli agenti della Guardia di finanza, durante operazioni di perlustrazione della costa, a un miglio circa dalla Foce di Torre Canneto. La Guardia costiera di Terracina ha recuperato i corpi, trasportati poi presso il porto della città e ora a disposizioni dell’autorità giudiziaria.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»