Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Elezioni, Rf denuncia: ultimi naturalizzati esclusi dal voto

SAN MARINO - Perché non si vuole che tutti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ElezioniSAN MARINO – Perché non si vuole che tutti i naturalizzati partecipino alle elezioni? Lo chiede Repubblica Futura, in una nota, denunciando i ritardi nell’iter di acquisizione di cittadinanza per una decina di neosammarinesi. “Il 19 settembre- spiega la lista di Adesso.sm- una decina di persone sono state naturalizzate, in agosto una quarantina, mediante due separate prese d’atto del Consiglio Grande e Generale”. E ai naturalizzati di settembre “non è stato ancora consentito di giurare- prosegue Rf- e quindi non è stato consentito di perfezionare l’acquisto della cittadinanza”. Non solo: ancora non è stata fissata la data, “nonostante numerose sollecitazioni- precisa la lista- lettere e prese di posizione da parte di molti consiglieri”. Secondo Repubblica futuro spetterebbe al segretario di Stato per gli Affari interni, Gian Carlo Venturini, fissare la data del Giuramento. Diversamente, “se non vi sarà un intervento riparatore- puntualizza Rf- avrà impedito a circa 10 naturalizzati su una cinquantina di partecipare alle elezioni del 20 novembre”. Eppure, dal 19 settembre alla data di predisposizione dei certificati elettorali, 30 settembre, osserva, c’erano ben 11 giorni per giurare. “Forse perché- azzarda la lista- qualcuno dei nuovi cittadini è dissidente del partito del segretario agli Interni e della Reggenza monocolore?”. Adesso mancano ancora 47 giorni, ricorda la lista, ma solo 7 giorni al termine per la loro presentazione, quindi “si ripari per tempo al malfatto”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»