Roma, lascia mobili davanti ai cassonetti: multato grazie alla videodenuncia

La sindaca Raggi ringrazia la cittadina che ha denunciato: "Persone così ci ricordano che gli incivili sono la minoranza"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Un’altra video-segnalazione che ci permette di individuare e multare un ‘incivile’, una persona che stava scaricando pezzi di mobili davanti ai cassonetti della spazzatura a Vigna Stelluti nella zona nord della città. Questa persona avrebbe potuto portare i rifiuti presso un’isola ecologica o chiederne il ritiro gratuito presso la sua abitazione alla Ama che gestisce la raccolta degli ingombranti a Roma. Non l’ha fatto e ha sporcato la nostra città. Una cittadina, però, si è armata di cellulare, ha ripreso la scena e l’ha inviata alla Polizia Municipale di Roma Capitale che ha effettuato i controlli e multato l’incivile”. Lo dice la sindaca di Roma, Virginia Raggi, in un post su facebook.

“Voglio soprattutto ringraziare questa persona perché ha fatto capire che gli ‘incivili’ restano una minoranza. Denunciare questi atti significa assolvere al proprio dovere di cittadini. C’è chi giudica ridicoli questi video. Ai romani dico di non avere timore di essere derisi da chi critica questi filmati: chi denuncia compie un servizio per la città e tutti i suoi cittadini, aiuta a tenere più pulita Roma. Siamo la maggioranza. Rappresentiamo la parte dei cittadini onesti che amano la propria città. L’atto di inciviltà di chi ha scaricato quel mobile nel mezzo di una strada è reso ancor più grave perché si è svolto a poca distanza dall’isola ecologica di Ama in via Battistini del XIV Municipio, nella periferia nord. Grazie alle segnalazioni dei cittadini, stiamo individuando e multando un gran numero di incivili. Si tratta di una partecipazione attiva al controllo del territorio che si sta sempre più intensificando, anche con foto e video, e che si aggiunge al lavoro svolto ogni giorno sul territorio dalla Polizia Locale e dalle forze dell’ordine per contrastare ogni tipo di reato ambientale. Per questo vi chiedo di continuare a inviare le vostre segnalazioni senza paura di essere derisi. Insieme possiamo cambiare Roma”, conclude Raggi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»