Mafie, Pedica: “Processione Corleone, chi l’ha autorizzata? Gravissimo”

ROMA - "Chi ha autorizzato il tragitto della processione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

S. Pedica

ROMA – “Chi ha autorizzato il tragitto della processione che ha attraversato le strade di Corleone e si è fermata per un ‘inchino’ davanti alla casa di Ninetta Bagarella, moglie di Totò Riina? Chiunque lo abbia autorizzato non è giustificabile. Fatti di questo genere non devono mai più accadere. Il tragitto si studia prima e non deve comprendere la casa di nessun criminale”. E’ quanto afferma Stefano Pedica del Pd.

“La mafia ci sfida ogni giorno e dobbiamo essere noi a sconfiggerla- sottolinea-. La mafia uccide, fa stragi, fa tutto il contrario della religione che professiamo. Spero che fatti del genere non si ripetano mai più. Bisogna rispettare il popolo siciliano e tutti coloro che ogni giorno sono impegnati a combattere contro la mafia“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»