hamburger menu

Melillo è il nuovo Procuratore nazionale antimafia, bocciato Gratteri

L'attuale capo della procura di Napoli subentra a Federico Cafiero De Raho andato in pensione

giovanni melillo_Imagoeconomica_1588434-min

ROMA – Giovanni Melillo, attuale capo della procura di Napoli, è il nuovo Procuratore nazionale Antimafia e Antiterrorismo. Lo ha nominato, a maggioranza, il Plenum del Consiglio superiore della magistratura con 13 voti. Non ce l’hanno fatta gli altri due candidati che erano stati proposti dalla Commissione per il conferimento degli Uffici direttivi: il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri ha avuto 7 voti e l’aggiunto della Dna Giovanni Russo che ha preso 5 preferenxe.

Melillo, originario di Foggia, subentra a Federico Cafiero De Raho, andato in pensione. Il vertice della Procura Antimafia era vacante dallo scorso 19 febbraio febbraio scorso. 

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-04T16:24:54+02:00