fbpx

Tg Lazio, edizione del 4 maggio 2020

CORONAVIRUS: NEL LAZIO 38 NUOVI CASI, 16 DECESSI E 22 GUARITI

Nel Lazio sono 71 i nuovi casi di positivita’ al coronavirus, 10 i decessi, 128 i pazienti guariti. I numeri odierni sono emersi durante la videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 alla presenza dell’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato, “Oggi registriamo per il secondo giorno consecutivo un dato record per i guariti- ha detto- maggiori rispetto ai nuovi casi positivi, con un trend all’1. Proseguono inoltre i controlli sulle Rsa e le strutture socio-assistenziali private accreditate”.

D’AMATO: IN GIRO TROPPA SUPERFICIALITÀ, RISCHIAMO DISASTRO

“Sono molto preoccupato dalla supeficialità che vedo in giro, sembra che la battaglia sia stata vinta, ma non è così”. A lanciare l’allarme è l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, secondo il quale la fase 2 non corrisponde ad un “tana libera tutti”. Sotto accusa, da parte di D’Amato, i comportamenti dei cittadini durante il weekend: “Voglio essere chiaro- ha detto- l’inizio della fase 2 non significa che il coronavirus sia stato sconfitto e se da oggi ci saranno comportamenti irresponsabili, rischieremo un disastro”.

AL VIA FASE 2 A ROMA, GENTE NEI PARCHI E TANGENZIALE IN TILT

E’ iniziata oggi la fase due dell’emergenza Covid. Nella Capitale, molti cittadini si sono riversati nei parchi e le strade sono tornate a riempirsi così come le stazioni della metro, dove tuttavia la situazione è rimasta sotto controllo. Parziali anche le aperture di bar e ristoranti, alcuni dei quali ancora con le serrande abbassate in attesa di nuovi allentamenti delle misure, previsti per le prossime settimane. Sotto controllo anche il traffico veicolare ad eccezione della Tangenziale est, rimasta bloccata con le auto in fila come durante i giorni precedenti al lockdown.

ROMA, POLEMICA PER STRISCE BLU NUOVAMENTE A PAGAMENTO

Con la fase 2 tornano ad essere a pagamento le strisce blu nelle strade di Roma, mentre resteranno aperti i varchi ztl. La decisione della Giunta Raggi tuttavia, ha suscitatao non poche polemiche da parte delle forze di opposizione: “La sindaca ci ripensi e sospenda il pagamento- ha tuonato il Pd- È necessario far prevalere in questa fase il buon senso, agevolando spostamenti per lavoro e estrema necessita’ per cittadini, lavoratori e commercianti”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

4 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»