Barcolana d’oro per il turismo di Trieste e non solo. E più della gara piace la festa

Un sondaggio di Swg (che ha intervistato più di 1500 persone) certifica il successo dell'evento
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – La Barcolana è per i cittadini del Friuli Venezia Giulia un evento ‘d’oro’ per il turismo di Trieste e dell’intera regione, che negli ultimi anni è via via migliorato. Lo certifica l’indagine di mercato commissionata da Barcolana e Camera di commercio della Venezia Giulia a Swg su un campione di oltre 1.500 persone per inquadrare il posizionamento dell’evento, gli elementi di forza e debolezza, in relazione alla popolazione del Friuli Venezia Giulia, agli armatori che hanno partecipato alla regata, agli standisti che affittano gli spazi lungo le rive di Trieste e ai pubblici esercizi cittadini. Secondo lo studio, per l’81% degli intervistati la Barcolana ha un impatto sul turismo di Trieste e per il 42% su quello di tutto il Friuli Venezia Giulia; inoltre il 42% ritiene che incida positivamente sul commercio e il 35% sulla cultura.

A riprova di questo c’è il dato inequivocabile che il 100% del campione conosce la regata, mentre chi non l’ha vissuta direttamente afferma di averla seguita almeno una volta in televisione (41%). Inoltre, il 21% dei residenti delle province di Udine, Gorizia e Pordenone riferisce di esserci stato ‘almeno una volta’, il 32% ‘più di una volta’ e il 6% di avervi partecipato. Lo studio evidenzia poi come la Barcolana, nota a livello internazionale per essere la regata più affollata del mondo, venga percepita dal pubblico ben oltre l’aspetto sportivo e soprattutto come un grande evento. Il 51% degli intervistati vuole infatti che l’evento sia prima di tutto, una festa del mare e solo il 31% focalizza l’attenzione sulla ‘regata a cui partecipare’. Un dato che sale al 59%, come è facile intuire, tra i regatanti, che mantengono però una grande attenzione anche al clima di festa.

Per quanto riguarda la percezione dell’evento, il 64% vede una manifestazione dedicata a famiglie e appassionati di mare e il 67% degli intervistati ha percepito, nelle ultime edizioni, un miglioramento della regata. Un risultato del quale il presidente della Barcolana, Mitja Gialuz, spiega alla ‘Dire’ di essere molto soddisfatto soprattutto perché “nel 2014 quando sono diventato presidente l’evento era in profonda crisi e abbiamo puntato in modo convinto sull’innovazione e sulla trasformazione di quella che era una regata grande in un festival del mare e i dati confermano che abbiamo navigato tanto sulla rotta giusta”.

In ogni caso dall’indagine emerge chiaramente come ciò che il pubblico e i partecipanti amano di più sia l’atmosfera di festa che si respira a Trieste, infatti l’88% del campione rileva che gli elementi qualificanti dell’evento sono il clima e l’atmosfera in città. Relativamente alle iniziative connesse alla regata vera e propria il 75% del pubblico apprezza, prima di tutto, il ‘Villaggio Barcolana‘, segue il concerto con il 51% del gradimento, quindi le mostre culturali (33%) e gli spettacoli teatrali (20%), che trovano un più alto gradimento tra i triestini (48%). Tra gli ingredienti dell’iniziativa più apprezzati dal pubblico anche le regate per i bambini (la Barcolana Young) in programma il primo fine settimana di ottobre. Positivo il riscontro da parte di commercianti, albergatori e ristoratori cittadini (200 dei quali sono stati contattati per partecipare all’indagine), per i quali la Barcolana rappresenta, oltre che un evento a cui partecipare, un’opportunità di guadagno. Secondo il campione, il settore che trae i maggiori effetti positivi è la ristorazione (44%) seguita dal comparto alberghiero (39%), quindi il commercio in generale (11%) e i bar (11%).

Tutti gli albergatori del campione riconoscono di registrare effetti positivi alla propria attività durante il periodo della Barcolana e anche l’88% dei ristoratori conferma il dato, che riguarda anche il 44% dei commercianti. In relazione agli effetti positivi, il 94% del campione rileva l’aumento di persone presenti, il 79% un incremento della disponibilità di acquisto da parte dei clienti e il 60% sperimenta un consistente aumento della clientela. Secondo gli esercenti, la Barcolana riesce a produrre anche effetti positivi a lungo termine: in particolare l’85% del campione ritiene che la regata garantisca un potenziamento duraturo dell’immagine della città, mente il 56% vede l’evento come un volano economico permanente. Infine, nove intervistati su dieci affermano che la Barcolana sta facendo crescere il turismo a Trieste quale effetto diretto.

di Mattia Assandri, giornalista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»