Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

I Vigili (travestiti) scoprono sulla Casilina deposito di auto rubate e smontate

L'intervento dopo numerose segnalazioni, da parte dei residenti, che lamentavano il via vai di tir e furgoni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Questa mattina gli uomini del gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale del corpo di Polizia Roma Capitale, sono intervenuti in una vasta area all’altezza del civico 1670 di via Casilina a seguito di numerose segnalazioni, da parte dei residenti, che lamentavano il via vai di tir e furgoni. Dai primi appostamenti, secondo quanto apprende l’agenzia Dire, era stato possibile accertare la presenza di ‘sentinelle’, che ad ogni ora del giorno e della notte, presidiavano il perimetro dell’area, continuamente impegnati in conversazioni telefoniche. I caschi bianchi, si sono quindi travestiti da operatori dell’Italgas, dell’Ama e da personale dell’Atac, per ‘neutralizzare’ le sentinelle e consentire l’ispezione a sorpresa nell’area. Al loro ingresso gli agenti si sono trovati davanti decine e decine di container carichi di merce di dubbia provenienza, tra cui televisori motori e auto anche di lusso smontate (Jaguar).

deposito_casilina

Oltre alla ricettazione, sempre secondo fonti interne alla Polizia locale, si sospetta l’esportazione e lo smaltimento di rifiuti speciali. Circa una ventina le persone identificate nell’operazione tutt’ora in corso, rinvenute anche due mazzette di banconote da circa 5mila euro complessivi in fogli da 20. L’organizzazione, spiegano alcuni funzionari della Polizia di Roma Capitale, “si rendeva evidente anche dalla presenza di un ristorante attrezzato, rinvenuto dagli agenti all’interno di un container, mentre la proprietà del terreno sembrerebbe essere di un italiano non nuovo a vicende giudiziarie“.

di Ugo CataluddiGiornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»