Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Calabria, il centrosinistra perde pezzi: Maria Antonietta Ventura ritira la candidatura a presidente della Regione

enrico letta(1)
La candidata unitaria alle Regionali annuncia di aver scelto di "fare con dolore un passo di lato per tutelare le oltre 1.000 famiglie dei lavoratori diretti e indiretti relativi alle aziende del mio gruppo". Una nuova grana dopo il caso Nicola Irto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – “Avevo deciso di raccogliere l’invito a candidarmi a presidente della Regione Calabria e condurre una battaglia fiera e leale, a viso aperto, con parole chiare e proposte concrete per ridare dignità alla Calabria e orgoglio ai calabresi. Preferisco però, con dolore, fare un passo di lato per evitare che vicende, che non mi riguardano personalmente, possano dare adito a strumentalizzazioni che nulla avrebbero a che fare con il merito della campagna elettorale“. Così Maria Antonietta Ventura, indicata nei giorni scorsi come candidata alla presidenza della Regione Calabria per la coalizione di centrosinistra, ha annunciato il suo stop alla corsa alla guida della regione. Un’altra defezione dopo quella del consigliere Nicola Irto, che aveva lasciato non senza amarezza dopo un colloquio con il segretario dem Enrico Letta. Ventura ha spiegato che, alla base del suo “passo di lato”, c’è “la responsabilità di tutelare le oltre 1.000 famiglie dei lavoratori diretti e indiretti relativi alle aziende del mio gruppo. L’impegno sociale e civico a tutela dei calabresi proseguirà, con ancora maggiore determinazione, nelle forme che da sempre porto avanti”, ha concluso l’ormai ex candidata del centrosinistra.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»