Stadio del Cagliari, raggiunto l’accordo con il costruttore Costim

stadio cagliari arena
La società confida che i lavori possano essere avviati nel 2022 e completati nei successivi due anni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CAGLIARI – Si accelera sulla nuova casa del Cagliari Calcio. La società rossoblù ha raggiunto oggi un accordo con il gruppo industriale Costim, specializzato nella realizzazione di grandi progetti immobiliari, per la costruzione del nuovo stadio, i cui lavori dovrebbero partire già nel 2022. “Costim lavorerà a stretto contatto con Cagliari Calcio e Sportium nel completare il progetto definitivo- si legge in una nota della società- e parteciperà, insieme al club, alla gara pubblica internazionale che dovrà essere indetta da parte del Comune per l’affidamento dell’intervento. Il Cagliari Calcio confida, nel rispetto della tempistica prevista dalle procedure amministrative in corso, che i lavori possano essere avviati nel 2022 e completati nei successivi 24 mesi“.

La scelta, ricorda la società di Giulini, è stata effettuata dopo un accurato processo di selezione, “frutto di analisi e valutazioni che hanno interessato un elevato numero di potenziali partner di primissimo livello, basate su criteri di affidabilità, tenendo conto anche del profilo innovativo dell’impresa e della capacità di soddisfare nel dettaglio ogni requisito previsto dalla normativa applicabile”. Il viaggio rossoblù verso la nuova casa assume dunque “un’accelerazione positiva e decisiva– prosegue la nota- sostenuta anche dalle attività per la puntuale definizione del modello di finanziamento dell’opera per le quali l’Istituto per il credito sportivo segue con attenzione da tempo l’iniziativa e sta già collaborando con il Cagliari Calcio”. Il club, conclude il comunicato, “è orgoglioso che con questo accordo il futuro si avvicini, attraverso un percorso caratterizzato da un sistematico e costruttivo confronto istituzionale con la Regione Sardegna e il Comune di Cagliari, che sta consentendo la realizzazione di un’opera ambiziosa, affascinante e fortemente identitaria, simbolo e orgoglio della Sardegna e del suo popolo”.

LEGGI ANCHE: Turismo, boom di prenotazioni per le località balneari italiane: Sardegna in pole

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»