Pittella: “Per i migranti servono corridoi umanitari, no alla detenzione”

"Sono per l’accoglienza dei migranti e per il rispetto del principio della solidarietà", spiega l'eurodeputato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Sono per l’accoglienza dei migranti e per il rispetto del principio della solidarietà. Voglio ribadire che sono contro l’idea di detenzione, mi inorridisce pensare che queste persone, persone come noi, debbano essere detenute”. Lo dice Gianni Pittella, presidente del gruppo Socialisti e Democratici al parlamento europeo, durante un’intervista del direttore dell’agenzia Dire, Nico Perrone, nella sede di Dire Campania a Napoli.


Secondo la Commissione Europea ci sarebbero un milione di richiedenti asilo destinati al rimpatrio “e per loro – commenta l’eurodeputato – dobbiamo trovare corridoi umanitari e privilegiare il momento dell’accoglienza e dell’integrazione. Più queste persone sono integrate più sono utili ai Paesi in cui si recano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»