hamburger menu

Raid Usa in Siria, morto il leader dell’Isis al-Qurayshi

L'annuncio del presidente Biden. Nell'operazione delle forze speciali sono rimaste uccise 13 persone, tra le quali minori e donne. Il leader dello Stato Islamico si sarebbe fatto esplodere

03/02/2022
biden stati uniti

ROMA – Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha annunciato oggi la morte di Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi, indicato come “leader” del gruppo dello Stato islamico (Isis). L’uomo si sarebbe fatto esplodere nel corso di un raid delle forze speciali americane nel nord-ovest della Siria. “Grazie alla capacità e al coraggio delle nostre forze armate abbiamo eliminato Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi” si riferisce in un comunicato della Casa Bianca.

Biden ha aggiunto che nell’operazione non ci sono state vittime americane. Stando agli attivisti e ai soccorritori della Syria Civil Defence, un’organizzazione nota anche come White Helmets, nel raid sono rimaste uccise 13 persone, tra le quali minori e donne.
I commando americani sarebbero entrati in azione dopo la mezzanotte, nella città di Atmeh, presso il confine con la Turchia. Il blitz avrebbe preso di mira in particolare un’abitazione.

Nato in Iraq 45 anni fa, al-Qurayshi era stato indicato come successore di Abu Bakr al-Baghdadi alla guida dello Stato islamico nell’ottobre 2019.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-02-03T20:41:10+02:00

Ti potrebbe interessare: