Da aprile ad oggi in Italia nessun caso di morbillo e rosolia

L'Istituto superiore di Sanità ha reso noto di non aver ricevuto segnalazioni su queste malattie esantematiche
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Da aprile 2020 in Italia non sono stati segnalati casi di morbillo e rosolia. È quanto emerge dal bollettino di sorveglianza dell’Istituto Superiore di Sanità.

Scorrendo i dati, si legge che dall’1 gennaio al 31 ottobre sono stati segnalati, da 12 Regioni, 101 casi di morbillo, di cui 52 nel mese di gennaio, 40 nel mese di febbraio e 9 nel mese di marzo. Non sono stati segnalati casi da aprile. L’età media dei casi è 33 anni. Sono stati segnalati cinque casi in bambini con meno di un anno di età. Il 93% dei casi per cui è noto lo stato vaccinale era non vaccinato al momento del contagio.

Per quanto riguarda la rosolia, invece, dall’1 gennaio al 31 ottobre sono stati segnalati 12 casi, da 6 Regioni, di cui 9 nel mese di gennaio e 3 nel mese di febbraio. Da marzo non sono stati segnalati casi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»