Tg Politico Parlamentare, edizione del 2 marzo 2020

A cura della redazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PARTI SOCIALI ALLA POLITICA: INSIEME CONTRO CORONAVIRUS

Corsa contro il tempo per garantire un sostegno ai settori economici messi in ginocchio dal coronavirus. Con l’incontro di questa mattina tra il Pd e le parti sociali e’ iniziato il confronto che portera’ a un voto del Parlamento e a un nuovo decreto legge, possibilmente entro la settimana. Lo stanziamento, di 3,6 miliardi, sara’ in deroga ai vincoli europei di bilancio. “Un primo passo ma servono altre risorse”, e’ il parere unanime delle parti sociali, all’uscita dal Nazareno. Domani sera il presidente del consiglio Giuseppe Conte incontrera’ i capigruppo di maggioranza e opposizione. Mercoledi’ vedra’ sindacati e imprese. Venerdi’ dovrebbe tenersi il consiglio dei ministri.

I NEONAZISTI CORRONO SULLA RETE, L’ALLERTA DEI SERVIZI

L’Italia deve stare attenta ai “rigurgiti neonazisti”. È l’allarme lanciato dai Servizi segreti, nella consueta ‘Relazione sulla politica dell’informazione per la sicurezza’ al Parlamento. I servizi avvertono sui rischi di una strisciante ma pervasiva propaganda virtuale attraverso dedicate piattaforme online, impiegate per veicolare documenti, immagini e video di stampo suprematista, razzista e xenofobo. I più esposti sono i giovani, maggiormente vulnerabili a una retorica che offre un recinto identitario in cui riconoscersi.

APPALTI, L’INPS VARA LA BANCA DATI ANTI-EVASIONE

Un sistema di monitoraggio per ridurre il rischio di dumping ed evasione dei contributi nella gestione degli appalti della pubblica amministrazione. E’ la ‘Banca Dati Appalti’ messa a punto dall’Inps. Ecco come funziona: a ogni appalto verrà associato un codice di identificazione unico per la tracciabilita’ delle gare, del numero dei lavoratori e dei contributi. Per ora l’adesione delle aziende è su base volontaria. Il presidente Inps, Pasquale Tridico, auspica che si approvi una legge per renderla obbligatoria.

UN DECRETO CONTRO IL DISSESTO IDROGEOLOGICO

Dissesto idrogeologico, in arrivo un decreto per rendere gli interventi sul territorio più veloci ed efficaci. Il provvedimento sara’ presentato in Parlamento “il prima possibile, possibilmente prima di Pasqua o subito dopo”, dice Roberto Morassut, sottosegretario all’Ambiente. La norma punta a una lettura “scientifica” del “bisogno e dell’emergenza”, dice ancora l’esponente del Pd intervistato dall’agenzia Dire. Il governo punta inoltre a “migliorare i meccanismi di spesa e a velocizzare le modalità di rendicontazione” per le Regioni.

:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»