Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Coronavirus, Landini: “La sanità privata faccia la sua parte”

Non solo, dice il segretario della Cgil: "Bisogna investire nella ricerca perché essere precari e così bravi è una contraddizione"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Anche la sanità privata, che è accreditata dagli accordi, deve fare la sua parte” sull’emergenza coronavirus. Lo dice il segretario Cgil, Maurizio Landini, arrivando al Nazareno all’incontro tra parti sociali e Pd sull’emergenza coronavirus.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Sassoli: “Un errore decentrare la sanità, e quella privata dov’è?”

In questo momento “emerge l’importanza della sanità pubblica- sottolinea Landini- bisogna investire nella ricerca perché essere precari e così bravi è una contraddizione. Bisogna creare lavoro e rilanciare lo sviluppo, dialogando e lavorando per fare cose concrete. Dobbiamo chiedere all’Europa di fare investimenti, per l’Italia questo significa chiedere un allargamento delle flessibilità ma anche un piano di investimenti più forte di quanto visto finora”, termina. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»