Governo, Renzi boccia le trattative: “Nessun passo avanti da Pd e M5s”

Dura reazione di Orlando: "Probabilmente sono stato invitato a un'altra riunione..."
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Noi preferiamo un accordo per un governo politico, ma sui contenuti nessun passo in avanti ne’ di Pd ne’ dei Cinquestelle“. Lo avrebbe detto Matteo Renzi, durante la riunione con i parlamentari di Iv.

Nel corso dell’assemblea, il leader di Italia viva ha lamentato che il suo partito e’ “favorevole a un accordo, ma gli altri partiti non accettano nessuna mediazione sui temi grossi e non vogliono neppure mettere nulla per iscritto. Sulla giustizia zero assoluto”.

“C’e’ un arrocco continuo sui temi proposti da noi. Fino ad ora non c’è stato nessun elemento di discontinuità, vogliono mantenere tutto così, uguale, come se nulla fosse accaduto“, aggiunge Renzi.

ORLANDO A RENZI: NON SPRECHIAMO POSSIBILITA’

“Renzi dice che sulla giustizia “siamo allo zero assoluto”. Probabilmente sono stato invitato a un’altra riunione… Apertura su riforma penitenziaria, modifica prescrizione, intercettazioni… Non sprechiamo questa possibilità!”, dice il vicesegretario dem Andrea Orlando.

ORLANDO: DAI 5 STELLE MAI TANTE CONCESSIONI SULLA GIUSTIZIA

“I M5s oggi hanno accettato sulla giustizia quello che non avevano mai accettato prima. Non andare a vedere mi pare pazzesco”. Così il vicesegretario dem, Andrea Orlando rispondendo a un commento relativo ad un suo precedente Tweet a proposito della mancata intesa sulla giustizia al tavolo con la maggioranza di Governo.

LEGGI ANCHE: Governo, sospeso il tavolo della maggioranza. Boschi: “Passi avanti? No”

GRASSO CONFERMA ORLANDO E CHIEDE: IV CERCA SOLUZIONI O PRETESTI?

“Avendo partecipato posso confermare: è andata molto bene. Si sono fatti più passi avanti in quelle due ore che nei mesi precedenti. Non riconoscere che il M5s ha mostrato una nuova disponibilità significa cercare pretesti per rompere e non soluzioni per arrivare a un’intesa”. Lo scrive su Twitter il Sen. Pietro Grasso (LeU) confermando quanto scritto da Andrea Orlando.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»