Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Roma, la proposta di Sgarbi: “Sì a bagno nelle fontane, ma a pagamento”

"Non c'è un pericolo per l’opera artistica- sostiene il critico d'arte- le fontane sono fatte per farcisi il bagno"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Bisognerebbe mettere una tariffa per permettere a tutti di farsi il bagno nelle fontane, così chi si fa il bagno e ha pagato il biglietto caccia via chi se lo fa senza aver pagato il biglietto. Invece di andarsi a rinfrescare alle terme o in piscina, ci si va a fare il bagno nelle fontane di Roma”. E’ l’idea lanciata da Vittorio Sgarbi, intervenuto su Radio Cusano Campus.

“Non sarebbe un pericolo per l’opera artistica- ha spiegato- le fontane sono fatte per farcisi il bagno. Per un bagno alla Barcaccia, ad esempio, metterei un ticket di 20 euro. Dieci minuti di bagno alla Barcaccia, 20 euro”. Infine, una nuova stilettata alla sindaca di Roma: “Virginia Raggi serve solo a far rimpiangere il passato. E’ una personalità che non mi piace. E’ come affidare un cavallo nel palio di Siena ad un fantino senza gambe” ha concluso Sgarbi.

LEGGI ANCHE:

Roma, Santori: “Immigrato fa bagno nudo nella fontana del Gianicolo” / FOTO

Ultimo giorno di scuola. A Roma è tuffo nella fontana per salutare la campanella

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»