Coronavirus, in Giappone avviata la sperimentazione di un vaccino sull’uomo

Qualora gli esiti fossero positivi, si punterebbe ad ottenere l’approvazione del governo per la commercializzazione entro l’autunno del 2021
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

FUKUOKA – La startup del settore biomedicale Anges Inc. ha dichiarato di aver dato inizio ai test clinici su pazienti giapponesi di un potenziale vaccino contro il Covid-19, con l’obiettivo, qualora gli esiti fossero positivi, di ottenere l’approvazione del governo per la commercializzazione entro l’autunno del 2021.

La sperimentazione, che è in corso presso l’ospedale universitario di Osaka, ha inizio con l’inoculazione del vaccino in 30 adulti sani, divisi in gruppi di due a seconda della quantità di vaccino iniettata, e procederà con la valutazione dei dati nelle prossime otto settimane per studiarne l’efficacia e i possibili effetti nocivi. Qualora la fase iniziale si completasse al termine delle otto settimane in maniera positiva, il test verrà esteso ad un secondo gruppo composto di 400 persone. Quello portato avanti da Anges è uno tra i 17 test clinici su possibili candidati al vaccino contro il coronavirus condotti a livello mondiale, tra cui quelli della società statunitense di biotecnologia Moderna Inc., del colosso farmaceutico britannico AstraZeneca Plc e della cinese CanSino Biologics Inc.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

1 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»