Trasporti. Incontro a Castagnole sulla Alba-Asti

autostrade
TORINO - A Castagnole delle Lanze un incontro dell’Assessore ai Trasporti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

autostradeTORINO – A Castagnole delle Lanze un incontro dell’Assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco con i sindaci del territorio, che si è tenuto ieri,  è stato un’occasione importante per discutere del ripristino del servizio ferroviario sulla linea Alba-Asti. Nel corso del dibattito è stato presentato un dettagliato studio sull’analisi costi-benefici di questa operazione che conferma che vedere nuovamente i treni circolate su questa linea non sia solo un sogno per i nostalgici della ferrovia.
La linea è stata inserita tra quelle che, in funzione gare per l’assegnazione del servizio ferroviario regionale, faranno punteggio per eventuali offerte che ne prevedano la riapertura. La galleria Ghersi rappresenta il principale ostacolo al ripristino del servizio.

   “L’investimento per la messa in sicurezza dell’infrastruttura e il consolidamento di tutto il versante che mina la stabilità della galleria – ha affermato l’assessore Balocco – sarà compreso nell’elenco  degli interventi prioritari che stiamo concordando con il governo e con RFI. Stiamo inoltre esplorando modalità di utilizzo a fini turistici della tratta. L’impegno che ho preso con il territorio è stato di accelerare ulteriormente i tempi per portare a casa il risultato.”
Tutti concordi sul fatto che la competizione non sia tra treno e pista ciclabile. Entrambe possono convivere su tracciati alternativi.
L’importante è registrare una unitarietà di intenti che non indebolisca la proposta – ha sottolineato Balocco -. Invieremo in proposito una dichiarazione di intenti per la realizzazione di uno studio di fattibilità che proporremo a tutti i comuni di sottoscrivere.”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»