Lazio

Raggi: “Stop ai campi nomadi, al via da Barbuta e Monachina”

ROMA – “Possiamo annunciare in maniera molto netta che finalmente a Roma saranno superati i campi rom. Abbiamo approvato un piano che consente di riportare Roma in Europa, abbiamo appreso le migliori prassi che hanno funzionato e le portiamo a Roma per superare i campi. Iniziamo chiaramente con due campi, La Barbuta e Monachina, nel frattempo negli altri verranno avviati dei progetti con i Municipi”. Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, presentando in Campidoglio il piano per il superamento dei campi rom.

“La cosa fondamentale è che le linee guida per il superamento dei campi rom prevedono l’utilizzo di fondi europei– ha aggiunto Raggi-. L’Italia ha avuto a disposizione dei fondi che non ha utilizzato continuando a spendere tra i 24 e i 30 milioni di euro annui per tenere in vita i campi. Noi andiamo a prendere le risorse europee e andiamo a fare quello che da anni Roma chiedeva, il superamento dei campi. Capite che siamo visibilmente soddisfatti“.

Campi nomadi e nidi comunali, la ricetta dell’assessore Baldassarre per Roma VIDEO

31 maggio 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»