AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

In Aula presentato il Progetto di legge sull’interruzione di gravidanza

SAN MARINO – Il Consiglio grande e generale, in seduta notturna, ha avviato il confronto parlamentare sul Progetto di legge di iniziativa popolare “Norme in materia di procreazione cosciente e responsabile”, presentato ieri in prima lettura.

Sul provvedimento sono stati diversi gli interventi dei consiglieri di maggioranza, in particolare delle giovani new entry- Roberto Carlini, Ssd, Vanessa d’Ambrossio, Ssd, Monica Zafferani, C10- da cui sono emersi un orientamento favorevole di Adesso.sm, ma anche prudenza e volontà di intervenire sul provvedimento, ritenuto troppo essenziale. Quindi l’Aula ha deciso di procedere l’iter normativo, allargando il confronto a due Commissioni consiliari, la numero uno e la quattro, ovvero la Commissione Permanente Affari Costituzionali ed Istituzionali, che ha competenza sui diritti civili, e la Commissione permanente Igiene e Sanità. E’ stato inoltre ricordato nel corso del dibattito che il Consiglio grande e generale si è impegnato ad affrontare la materia dell’aborto, dopo l’accoglimento di tre istanze d’Arengo nella sessione consiliare di dicembre. Nei lavori notturni sono state quindi completate una serie di nomine all’ordine del giorno, tra cui quella del presidente e del Cda dell’Aass. L’Aula ha accolto la nomina di Federico Crescentini, proposta dalla maggioranza, quale presidente dell’Azienda autonoma di Stato. I lavori consiliari nel primo pomeriggio riprenderanno quindi dal comma 18, sul Progetto di Legge Qualificata “Valorizzazione della rappresentanza della minoranza consiliare”, presentato da Rete e Md-Si, in prima lettura.

31 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram