Pneumatici invernali, occhio alle ordinanze regionali - DIRE.it

Ambiente

Pneumatici invernali, occhio alle ordinanze regionali

Snow winter tyre

ROMA – Il mare immagine simbolo dell’estate. La neve immagine simbolo dell’inverno. In poche settimane ci lasceremo alle spalle una stagione, avvicinandoci all’altra. Un cammino da fare in sicurezza. Anche in strada. Anche perché ormai non possiamo più permetterci di rischiare, le nuove ordinanze invernali prevedono l’obbligo degli pneumatici invernali  in sostituzione in alcuni casi alle catene da neve. Non nemmeno è corretto parlare di nuove ordinanze: infatti l’obbligo di munirsi di pneumatici invernali per tutti i veicoli è una direttiva che risale al 16 gennaio 2013.

Il ministero dei Trasporti dice che “fuori dai centri abitati, lungo le strade frequentemente interessate da precipitazioni nevose e fenomeni di pioggia ghiacciata (freezing rain) nel periodo invernale, gli enti proprietari o concessionari di strade possono, ai sensi dell’articolo 6, comma 4, lettera e), del decreto legislativo n. 285/1992, prescrivere che i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, siano muniti di pneumatici invernali ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio. Ai fini della necessaria uniformità si dispone che il periodo interessato dall’obbligo sia ricompreso tra il 15 novembre e il 15 aprile”.

LE MULTE

Ma quali sono i rischi che correremmo se non rispettassimo queste condizioni? I trasgressori potrebbero subire sanzioni molto salate: nei centri abitati la multa minima è di 41 euro; fuori invece si parte dagli 85 euro e 3 punti in meno sulla patente.

PERCHE’ SCEGLIERE PNEUMATICI INVERNALI ANZICHE’ CATENE

Giusto e meglio rispettare le ordinanze. E per fare questo gli pneumatici invernali presentano anche molti vantaggi rispetto alle catene. Gli pneumatici invernali, montati in autunno, consentono comunque di guidare serenamente con ogni condizione atmosferica, senza bisogno di montare le catene e mantenendo un controllo perfetto in caso di pioggia e neve. Sono in pochissimi a sapere che, dai 7 gradi di temperatura in giù, anche il migliore pneumatico estivo perde gradualmente le sue doti di aderenza, compromettendo stabilità, efficacia nel controllo e comportamento in frenata. I pneumatici invernali permettono invece di viaggiare in libertà e sicurezza dall’autunno alla primavera, senza doversi fermare improvvisamente, con il problema di montare le catene, a causa di imprevisti cambiamenti delle condizioni atmosferiche.

29 agosto 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»