Sardegna, ora da Cagliari si vola a Nantes e Tolosa - DIRE.it

Sardegna

Sardegna, ora da Cagliari si vola a Nantes e Tolosa

CAGLIARI – Dal primo giugno la Francia sarà un po’ più vicina per i passeggeri e turisti sardi che vorranno recarsi oltralpe a prezzi accessibili. Volotea, la compagnia aerea low cost che collega città di medie e piccole dimensioni in Europa, ha infatti inaugurato per la prima volta due voli internazionali dallo scalo di Cagliari, con collegamenti diretti verso Nantes e Tolosa. Sarà poi più semplice raggiungere Veneto e Marche dalla Sardegna, grazie alla ripresa dei collegamenti verso Verona, dal 27 maggio, e Ancona, disponibile dal 10 giugno. Con queste ultime novità, salgono così a nove le destinazioni estive raggiungibili quest’anno con la flotta Volotea: sette in Italia (Torino, Venezia, Verona e Genova, Ancona, Napoli e Catania) e due appunto in Francia. “Siamo davvero entusiasti di inaugurare, per la prima volta, due rotte internazionali dall’aeroporto di Cagliari, una destinazione in cui crediamo molto e dove abbiamo ottenuto ottimi risultati anche durante il periodo invernale– il commento di Valeria Rebasti, commercial country manager Volotea in Italia-. Con i nuovi voli per Nantes e Tolosa desideriamo, non solo offrire ai passeggeri sardi la possibilità di decollare comodamente verso due meravigliose città francesi, ma puntiamo anche ad incrementare il flusso di turisti francesi desiderosi di trascorrere qualche giorno di vacanza in Sardegna”.

Per Gabor Pinna, vice presidente Sogaer, la società che gestisce l’aeroporto di Cagliari, “l’apertura al mercato internazionale consentirà di differenziare l’offerta verso un’area strategica come la Francia. In base al numero dei passeggeri registrati sui voli in arrivo e partenza nel nostro aeroporto, la nazione transalpina risulta essere il quarto bacino per volumi di traffico”. Con le due nuove rotte targate Volotea, salgono a 11 le destinazioni francesi collegate con voli di linea diretti al capoluogo sardo nell’estate 2017: “Sono certo che queste tratte potranno essere un ottimo incentivo per lo sviluppo turistico e per la crescita del business tra il Sud Sardegna e la Francia”, sottolinea Pinna.

di Andrea Piana, giornalista professionista

29 maggio 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»