Allerta neve: in Toscana si allunga la lista delle scuole chiuse

FIRENZE – Non solo a Firenze, Prato e Livorno. Con la neve alle porte e con la Regione che ha avanzato l’allerta ad arancione sui settori centro settentrionali della Toscana, scuole chiuse anche a Pisa, Lucca, Siena, Arezzo e Pistoia. A Pisa il sindaco Marco Filippeschi ha firmato l’ordinanza che prevede la chiusura delle scuole pubbliche e private, di ogni ordine e grado, asili nido e universita’. Stessa cosa a Pistoia, Lucca, cosi’ come ad Arezzo dove l’amministrazione comunale ha licenziato l’ordinanza “a scopo precauzionale”. A Siena il sindaco Bruno Valentini ha disposto non solo la chiusura di tutti gli istituti scolastici, ma anche di tutti i centri diurni del territorio. Chiusi, inoltre, i fontanelli di acqua potabile come quelli alla colonna san Marco, all’Isola e Taverne d’Arbia, a san Miniato e via Napoli. Un provvedimento che si e’ reso necessario, viste le basse temperature, per non incorrere nella rottura delle tubazioni

Aule vuote in quasi tutti i comuni della Citta’ metropolitana di Firenze: in 36 dei 42 municipi che conta l’ex Provincia, infatti, le scuole resteranno chiuse

Ad esclusione di Calenzano, Palazzuolo sul Senio, Firenzuola, Barberino di Mugello, Scarperia e San Piero, Vicchio, il resto delle amministrazioni, in scia alla misura intrapresa a Firenze, ha deciso di non rischiare. Del resto nei bollettini meteo, si spiega dalla metrocitta’, questa notte e domani mattina e’ prevista neve fino a quote di pianura, con accumuli “sui 5-10 centimetri in pianura e fino a 20-30 centimetri in quote collinari” a ridosso dell’appennino. Da stanotte, infine, “possibile formazione di ghiaccio nelle zone interessate dalle nevicate dei giorni scorsi”.

28 Feb 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»