Papa Francesco: “Temo spargimento di sangue in Venezuela”

Il Pontefice ha parlato in aereo, di ritorno dalle celebrazioni della Giornata mondiale della gioventù a Panama
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Temo uno spargimento di sangue” e, ancora, “il problema della violenza mi terrorizza”: così Papa Francesco, parlando della crisi in Venezuela in aereo, di ritorno dalle celebrazioni della Giornata mondiale della gioventù a Panama.

Il Pontefice ha detto di sostenere “tutto il popolo” e chiesto “una soluzione giusta e pacifica”. Poi un appello, rivolto in particolare al presidente Nicolas Maduro e al suo rivale Juan Guaidó.

“Chiedo di essere grandi a coloro che possono aiutare a risolvere il problema” ha detto Francesco: “Se hanno bisogno di aiuto, che si mettano d’accordo e lo chiedano”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

28 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»