Rassegna stampa di Martedì 27 Settembre 2016

A cura di Monica Macchioni

Repubblica,p2. Intervista a ANTONIO NOTO, ma tanto un 15% di indecisi scegliera’ solo alla fine. Andra’ a votare circa il 50%, la data non incidera’ sul risultato. Una settimana o meno non cambia le sorti della consultazione

Repubblica,p3. CARMELO LOPAPA. La legge elettorale. Il “verdinellum” in pista per superare l’Italicum. “Servono rappresentanza e governabilita’, nessuno deve essere umiliato”. l’ultima mossa di VERDINI: “la pace tra Matteo e Silvio con il sistema alla tedesca”. Una vittoria del Si indurrebbe Berlusconi a ragionare per non dare il Paese a Grillo. I dubbi del premier: in ogni caso non se ne parlera’ prima di dicembre

Repubblica,p3. Maria Elena in Sudamerica per il SI

Repubblica,p4. M5S, nuove regole anti Pizzarotti, lui prepara l’addio. Norma contra-personam, sono ancora nel posto giusto? Arrivano i probiviri, ma decide Grillo

Repubblica,p4. STEFANO FOLLI. Sul referendum l’incognita di una campagna troppo lunga. Finora hanno prevalso le anomalie in un duello estenuante durato piu’ di sei mesi. Il voto del 4 dicembre sara’ una sorta di bilancio del “renzismo”. Rispetto alla primavera 2014 molte cose sono cambiate per il premier

Repubblica,p11. Ma Draghi avvisa: non si cresce solo utilizzando la flessibilita’.

Repubblica,p12. Nel Ticino del voto anti-lavoratori italiani: la Ue non ci spaventa.

Repubblica,p12. Intervista a LORENZO QUADRI: caro Maroni, ognuno fa il leghista a casa sua.

Repubblica,p13. Intervista a MASSIMO CACCIARI. L’emergenza migranti genera paure legittime. Contro il populismo serve il buon governo. La voglia degli italiani di nuove frontiere nasce dal disagio economico e dalla crisi dell’Europa

Stampa,prima. MARCELLO SORGI. Una campagna senza esclusione di colpi

Stampa,prima. Renzi sfida la Ue sul terremoto, migranti e scuole. Fuori dal Patto queste spese. Spero di aumentare le pensioni

Stampa,p2. “Il no parte in vantaggio. Saranno gli indecisi ad assegnare la vittoria”. I sondaggisti: se si vota sul governo, il premier rischia

Stampa,p7. Grillo si riprende anche il blog e vara la norma anti-Pizzarotti

Giornale,prima. SALVATORE TRAMONTANO. Pensioni, mancano i soldi. Rimandate manovra e previdenza. Ma Renzi promette mance

Giornale,p6. Beppe fa il marchese del Grillo. Nel M5S uno non vale piu’ uno. Sul blog si vota per modificare le regole interne: tra capo politico, probiviri e comitati addio orizzontalita’

Giornale,p7. Etruria, parte la class action. Alla sbarra vertici e ministri. Uno studio legale di Viterbo si fa carico gratuitamente del dramma dei risparmiatori: ora faremo giustizia

Giornale,p8. CHIACCHIERE DA CAMERA di ROMANA LIUZZO.
1) Gallo resta alla mano ma con scarpa difforme
2) Le quattro sorelle della fantastica Rai
3) Dopo Max ecco Matteo chi fa libri per chi
4) La Raggi addetta al traffico interno
5) Senatori ruminanti al seguito di Grillo

Corsera,p3. Intervista a GUIDO CALVI avvocato giurista: i temi dilatati e la scheda a favore del Si sono spie di debolezza. Il nuovo Senato e’ un mostro istituzionale. L’unica Camera abilitata a dare fiducia al governo avrebbe un premio di maggioranza sproporzionato. Neppure la legge “truffa”si era spinta a tanto

Corsera,p3. MASSIMO FRANCO. Una mossa per proteggere il governo e la finanziaria

Corsera,p3. MARCO GALLUZZO. Ora il leader accelera: un tour e 200 eventi, anche in campo ostile. Non si escludoni confronti con Zagrebelsky e D’Alema

Corsera,p8. Clinton-Trump, l’ora della verita’.
Corsera,p10. Hollande annuncia la chiusura della Giungla di Calais entro l’anno

Corsera,p12. Grillo, giro di vite sulle regole. Cosi Pizzarotti e’ fuori dal M5S

Corsera,p13. Intervista al sottosegretario allo Sviluppo economico GIACOMELLI: Fiducia in Campo Dall’Orto, ma sia piu’ deciso

Corsera,p13. Fico, Lombardi e Taverna. Veterani contro vincitori. Ma la “rivolta” non decolla. Dentro l’ala dura c’e’ chi evoca la linea di demarcazione del 2012.

Corsera,p14. Il CSM contro le nomine lottizzate: “basta con le peggiori pratiche”. Nuovo corso: stop alle scelte “a pacchetto”. Giustizia, Renzi frena sulla fiducia.

Corsera,p15. Il compleanno senza politici di Berlusconi. Giovedi festa per gli 80 anni con la famiglia, gli amici e le canzoni di Apicella. Tra le eccezioni Toti e Brambilla

Corsera,p15. Quando Buttiglione invio’ il curriculum in inglese. In viaggio tra le carte dc

Libero,prima. VITTORIO FELTRI. Ha ragione la Svizzera. Il lavoro a noi e poi agli altri

Libero,prima. L’Europa da’ la purga a Renzi. L’Italia continuamente punita. Il premier non ha rispettato i patti con Bruxelles, che adesso si vendica: niente aiutini per la manovra. Eppure anche altri Paesi sforano le regole Ue. Perche’ paghiamo solo noi? E’ l’ora di far saltare l’eurotavolo

Libero,p6. Trovato un posto a Fassino. Diventa il capo dei profughi. Alfano: l’ho proposto io, serve un coordinamento per affrontare l’emergenza

Libero,p12. Intervista a EDWARD LUTTWAK: la Libia l’avete creata voi e ora tocca a voi intervenire. Basta sanzioni

Libero,p17. Possono annusare i tumori. Cosi i cani diventano ricercatori. Grazie al loro olfatto sono in grado di individuare il cancro ai polmoni: in 4 sono stati assunti

Messaggero,prima. ALESSANDRO CAMPI. I tre errori da evitare per salvare le riforme. La posta in gioco

Messaggero,prima. Si apre la sfida del referendum. Fissato al 4 dicembre il voto sulla legge costituzionale. Le opposizioni: mai consultati.

Messaggero,p3. Premier in CDM: ventre a terra. Gli scenari del Quirinale sull’esito

Messaggero,p5. Braccio di ferro con la Ue sulla correzione dei conti

Messaggero,p9. Intervista a SALVATORE TUTINO: se Raggi mi vuole mi chiami. La vera casta? Sono i politici. Nemmeno la conosco tanto… I 5Stelle mi attaccano? Lasciamo perdere,non voglio accusare nessuno

Messaggero,p9. CSM: piu’ trasparenza e stop al correntismo. Mattarella: ruolo-chiave per la democrazia

Messaggero,p14. Siria, scontro Usa-Russia. “Salta il summit di pace”

Messaggero,p16. Il fratello di Carminati nel giro degli ex Nar.

Mattino,prima. Regia insicura, salta il G7. No del Viminale. I punti deboli: abusivi, inquilini privati e pochi alberghi

Mattino,p3. Ercolano, D’Alema va nella “tana” dei renziani. Il trucco e’ l’Italicum, comprime la democrazia.

Mattino,p5. Toghe, dal CSM mini-riforma sulle nomine

Mattino,p5. Intervista al professor GUARNIERI: sulla designazione dei giudici conteranno sempre le correnti. Mancano banche dati sulle capacita dei candidati. La trasmissione delle sedute consiliari in diretta video servira’ assai poco

Mattino,p9. Intervista a CACCIARI: Europa populista verso il disastro. Abolire Schengen? Senza unita’ condannati all’irrilevanza

Mattino,p12. Draghi: la crescita ha perso slancio

Qn,prima. Calenda: battaglia con la Ue. Incertezza sempre maggiore, la flessibilita’ ci spetta. Nella manovra incentivi all’industria. Stop ai bonus assunzioni. Bruxelles non si attacchi ai decimali

Il Fatto,p2. Boschi in Sudamerica a caccia di voti per il Si. “A Buenos Aires ci sono piu’ italiani che a Bologna”

Il Fatto,p6. Intervista a ALBA PARIETTI: questa riforma va contro i principi della Resistenza

Il Fatto,p5. Firenze, “gravi irregolarita’ nel bilancio”. Corte dei Conti. Nell’esercizio del 2014 in comune tra l’attuale premier e Nardella riscontrate “violazioni nella gestione”

IL TEMPO,prima. La nostra lotta al terrorismo. 13 milioni di turisti fantasma. Quotidianamente in 35 mila non vengono censiti nei b&b illegali. E dei 30 milioni dovuti in tasse di soggiorno a Roma non va nulla

IL TEMPO,p2. Evasione record della tassa di soggiorno. Ogni anno persi 35 milioni di euro che dovrebbero finire nella casse del Campidoglio. I visitatori preferiscono “alberghi” abusivi rispetto ai regolari. Presenze in calo negli hotel a una e due stelle

IL TEMPO,p2. L’imposta del villeggiante “esagerata” sotto Marino. Ecco perche’ i turisti hanno scelto strutture irregolari. Dai 3 euro di Alemanno ai 7 del sindaco chirurgo

IL TEMPO,p3. A Roma 13 milioni di turisti fantasma.

IL TEMPO,p3. Nel Lazio un commerciante su tre “vende” ai boss o finisce sotto usura. Nella Capitale le richieste d’aiuto delle vittime aumentate del 20% in tre anni

IL TEMPO,p4. Grillo “regolarizza” le purghe a 5 Stelle. Sul blog aperto il voto sul nuovo Statuto del MoVimento: obiettivo “blindare” le espulsioni. Arriva la norma ad personam per liberarsi di Pizzarotti. Che si sfoga: sono ancora nel posto giusto?

IL TEMPO,p4. Il libro. Una rivoluzione normale. Il sindaco di Parma: “Beppe voleva sfiduciarmi con un messaggino”. Povera Parma. Eravamo partiti con un Comune a rischio fallimento, i cantieri fermi, i fornitori non pagati, una reputazione macchiata

IL TEMPO,p5. I primi 100giorni della Raggi. Le tante cose non fatte. Strade, verde, trasporti al collasso. Le poche cose fatte. Citta’ piu’ pulita e sblocco assunzioni

IL TEMPO,p6. Referendum il 4 dicembre. E il SI crolla nei sondaggi. Confermata l’indiscrezione de IL TEMPO. Mannheimer: il no alla riforma al 55%

IL TEMPO,p7. Arriva il partito degli Zappacostas: “basta fare i reclutatori per gli altri. Ora scendiamo in campo noi”. I rapporti con Silvio. Restiamo amici del Cavaliere. Ma i nostri progetti sono diversi.

IL TEMPO,p7. Cosi i tre tenori del Nord puntano al governo. Il patto di ferro tra TOTI, MARONI e ZAIA: a meta’ ottobre il lancio del loro “programma per l’Italia”. Politicamente nessuno dei tre governatori punta alla leadership. Ma sono tutti per frenare le velleita’ di Parisi

IL TEMPO,p8. Ecco come cambia il processo penale. Riforma in aula al Senato: termini piu’ lunghi per il dibattimento, inchieste piu’ veloci. Governo pronto a chiedere la fiducia. Ma il nodo “prescrizione” puo’ bloccare tutto

IL TEMPO,p9. E nel “civile” si preferisce l’ingiustizia. In tre anni un milione e mezzo di italiani ha rinunciato alla causa per i costi. Le “piaghe” piu’ eclatanti lamentate: burocrazia e magistrati poco attenti

IL TEMPO,p9. Quel pasticciaccio di piazza Monte di Pieta’. Manzione destinata da Renzi al Consiglio di Stato. Ma non ha i requisiti richiesti

IL TEMPO,p10. Preparavano attentati a Roma e Madrid. Due marocchini sostenitori dello Stato Islamico di Al Baghdadi arrestati in Spagna. Nel nostro Paese rafforzate le misure di sicurezza per il timore di attacchi anche di jihadisti venuti dalla Libia

IL TEMPO,p11. Tremano gli abusivi (Pd) di Affittopoli. Sentenza. Il Consiglio di Stato caccia i Dem dalla sede di via dei Giubbonari. Niente concessione dal 1946. Centinaia di immobili nella stessa situazione.
IL TEMPO,p13. Nel reatino la terra continua a tremare. Scossa di magnitudo 2,3 nella provincia devastata dal sisma del 24 agosto. Cominciato l’esodo dalle tendopoli, restano assistiti oltre 2300 cittadini

IL TEMPO,p14. Renzi prova a “forzare” in Europa. Piu’ deficit e soldi per l’emergenza. Il DEF oggi a Palazzo Chigi. Indebitamento 2017 verso il 2,2%.

IL TEMPO,p19. MASSIMILIANO LENZI. Petaloso esce fuori. Curvy e bullizzzare le new entry.

IL TEMPO,p21. Addio a Walter Nones a 11 mesi dalla scomparsa di Moira Orfei. Affetto da un male incurabile e’ stato acrobata, addestratore di felici e uno dei piu’ importanti impresari di spettacoli

LaVerita’,prima. MAURIZIO BELPIETRO. Troppi immigrati, gli italiani ora si ribellano

LaVerita’,prima. L’INPS taglia le pensioni di reversibilita’. Da ottobre l’assegno a vedove e vedovi non sara’ piu’ automatico ma verra’ legato a parametri economici come TFR, BTP e case possedute. La circolare del 2015 e’ retroattiva. Ma l’istituto di Boeri non ha l’obbligo di comunicarlo

LaVerita’,4. Intervista a GIUSEPPE BIVONA: vi spiego cosa nasconde l’intrigo MPS. Carte nascoste per lasciare la banca in mano al Pd. Nello scandalo coinvolti 3 presidenti del Consiglio, 3 ministri dell’Economia, Bankitalia e Consob. Incapaci o in malafede

LaVerita’,p9. GIANCARLO PERNA. Il ritratto di STAFFAN DE MISTURA. L’ispettore Closeau va alla guerra. Alto funzionario Onu e gentiluomo di nobile famiglia. Amato da Ban-Ki-moon e Mario Monti. E grande collezionista di fallimenti diplomatici, fra cui una incredibile serie di equivoci distruttivi sul caso maro’. Eppure oggi e’ incaricato delle trattative di pace in Siria

LaVerita’,p12. Toghe trasparenti? Una barzelletta. I veri giochi si fanno sottobanco. Aperte al pubblico le commissioni in cui si fanno le nomine, ma non e’ li che si prendono le decisioni. La magistratura e’ divisa in 5 correnti: “scambi di favori e accordi avvengono lontano dai riflettori”

LaVerita’,p13. L’inchiesta per ‘ndrangheta non vale per il Pd. Gli affilliati delle cosche indirizzavano le preferenze su vari partiti, pero’ poi sono arrivati avvisi di garanzia solo a Forza Italia. Le intercettazioni sui Democratici: “vai dalla segretaria del sindaco”.

27 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»