Speranza: “Il Pd non può essere il megafono di Palazzo Chigi”

roberto speranzaROMA – “Non abbiamo bisogno di un Pd che sia il megafono di Palazzo Chigi”. Cosi’ Roberto Speranza nel corso della riunione delle minoranze del Pd, Area riformista e Sinistra dem, intervenendo dal palco.

“La leadership da sola non basta, abbiamo bisogno di un partito e di una comunita’ forte” altrimenti “sui territori rischiamo di avere una sommatoria di comitati elettorali personali. Serve un nuovo collante di valori”, aggiunge.

“Vogliamo molto bene al Pd ma chiediamo un cambio di rotta”, è l’affondo di Speranza. “Non vorrei che a forza di evocare i gufi siamo noi del Pd a diventare struzzi e a non capire cosa succede nel paese. C’e’ un pezzo della nostra gente che non si fida piu’ del Pd e rischia di voltarci le spalle”, continua. “Noi vogliamo le riforme ma non si puo’ governare dividendo il paese”. Insomma, conclude, “chiediamo a testa alta che il Pd cambi”.

(Tutti i dettagli dell’intervento di Roberto Speranza nel notiziario DIRE in abbonamento)

27 Giu 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»