Anziani malati a casa, arriva il corso online per imparare ad accudirli

anziani

MODENA – Manca meno di un mese al taglio del nastro di Exposanità, in calendario a Bologna dal 18 al 21 maggio 2016, manifestazione che è punto di riferimento per il settore sanità e assistenza, grazie alla consolidata tradizione fieristica che l’ha resa un appuntamento di successo per tutti gli operatori del comparto. Unico evento del settore in Italia e secondo per importanza in Europa, Exposanità conta oltre 630 espositori, tra cui ci sono numerose aziende del territorio emiliano romagnolo che spiccano per qualità dei prodotti, innovazione tecnologica e creatività. In particolare, tra quelle che provengono dalla Ghirlandina e dintorni ci sono ‘Anziani e non solo’, My Benefit e Angelo Po cucine.

anzianiQuante sono le famiglie che ogni giorno si prendono cura di un parente anziano non autosufficiente? Tante, tantissime: secondo le ultime stime Istat oltre 3 milioni si occupano di caregiver familiare, ovvero ‘accudiscono’ un congiunto non autosufficiente. E molto spesso si trovano del tutto impreparate davanti a questo compito gravoso e impegnativo. A loro ha pensato la coop di CarpiAnziani e non solo‘ che ha messo a punto il primo corso on line per chi si prende cura del proprio nonno‘. Come affrontare la malattia, lo stress, come dare qualità assistenziale, come eseguire l’igiene personale, come alimentare o mobilizzare l’anziano, come relazionarsi coi servizi territoriali: sono solo alcune delle domande a cui risponde il corso on line che può essere accessibile in qualsiasi momento della giornata. Possono essere anche inviati quesiti all’équipe professionale che ha realizzato le lezioni. Inoltre, una particolare versione del corso è dedicata a chi assiste anziani affetti da demenza o da morbo di Alzheimer, mirata a comprendere le funzioni della memoria e le caratteristiche della patologia.

dormire_sonnoLa novità su cui quest’anno punta la modenese My Benefit, invece, sono le fasce terapeutiche My Mobilitas, fondamentali per chi soffre di reumatismi e per i pazienti affetti da artrosi e sindrome cervicale. Si tratta di ausili pensati per risolvere i problemi da dolore da postura scorretta, da affezioni articolari e artrosi, per chi fa vita sedentaria e trascorre molte ore davanti al pc sottoponendosi per buona parte della giornata ad una tensione ed un carico esagerato sulle strutture cervicali. Ottime anche per chi pratica attività sportiva e nella fase post operatoria. L’innovazione delle fasce My Mobilitas sta proprio nel loro utilizzo poiché è l’unica terapia che si può attuare durante le ore notturne, quando cioè i sintomi della cervicale e i dolori articolari si fanno meno sopportabili e impediscono il riposo. Le fasce puntano la loro efficacia sull’azione delle nervature di schiuma contenute in un tessuto permeabile all’aria, il Mobitex che, a contatto con l’epidermide, genera un micro-massaggio e determina un profondo rilassamento muscolare, l’aumento della circolazione sanguigna e del calore corporeo che diventa così terapeutico.

E’ di Carpi, invece, l’azienda Angelo Po, leader nella progettazione e produzione di impianti, chiavi in mano, efficaci e di elevata qualità per la ristorazione ospedaliera e collettiva. Ad Exsposanità 2016 l’azienda, che vanta 90 anni di storia ed è espressione al 100% del made in Italy, presenterà le sue proposte frutto del lavoro di un team dedicato, dalla decennale esperienza che analizza le esigenze e offre in tempi rapidi soluzioni anche fortemente personalizzate, economicamente efficaci ed efficienti, conformi alla struttura dell’edificio. Tra i clienti più recenti ci sono il Policlinico Universitario S.Orsola Malpighi di Bologna, l’Ospedale Gemelli di Roma, gli spedali civili di Brescia e il Niguarda di Milano.

26 Apr 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»