AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

Il Titano ricorda la Shoah con musica, cinema, visite guidate e candele

musica classica

SAN MARINO – Istituti culturali, segreteria di Stato, commissione Unesco e giunte di Castello in prima linea per celebrare degnamente sul Titano la Giornata internazionale in memoria delle vittime dell’Olocausto. Numerose sono infatti le manifestazioni organizzate a partire da domani, promosse dalla segreteria di Stato per la Cultura, per la Giornata della Memoria. In agenda quindi domani sera alle 21, al Teatro Titano di Città, il IX Concerto per la giornata internazionale della Memoria, con Caterina Tonini, soprano e Piero Corradino Giovannini, pianista, con un repertorio di musica classica che spazia da Mozart a Schoenberg, a cura dell’associazione culturale Mask, in collaborazione con l’Istituto Musicale Sammarinese, promosso dalla Giunta di Castello di Città.

Hannah_Arendt

Gli eventi si concentrano poi mercoledì: alle 21, al Cinema Concordia verrà proiettato “Hanna Harendt”, il film di Margarethe von Trotta, mentre alle 20 di sera, con partenza ai portici di Borgo Maggiore inizia il tradizionale percorso storico guidato tra le gallerie ferroviarie e il centro storico a cura dell’associazione La Genga. Infine, il centro sociale di Fiorentino invita la cittadinanza ad accendere una candela sul davanzale dalle 19 alle 20, per l’iniziativa “una luce per non dimenticare”.

Gli eventi non finiscono qui: domenica, alle 15,30 al cinema di Chiesanuova verrà trasmesso il film “Il Pianista” di Roman Polanski con gli interventi di Valentina Rossi e Luca Pasquale. L’iniziativa è promossa dalla Giunta di Chiesanuova. Giovedì 11 febbraio, alle 17,30, a Palazzo Graziani si terrà l’incontro pubblico con Luciano Caro, rabbino della comunità di Ferrara e della Romagna. Da domani a domenica infine diverse saranno i documentari e le trasmissioni sul tema mandate in onda su San Marino Rtv.

25 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988