Lazio

Civitavecchia, via ai lavori da 20 milioni per terminal crociere /VIDEO

civitavecchia01ROMA (Civitavecchia) – Oltre 20 milioni di investimento, un’area di 10mila metri quadri, 15 mesi di lavoro. Sono questi i numeri del nuovo terminal crociere del Porto di Civitavecchia, il cui cantiere è stato inaugurato oggi alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio. Il terminal è stato progettato per movimentare flussi di 4.500 passeggeri e 9mila bagagli, grazie alla dotazione di due finger retrattili per agevolare l’imbarco e lo sbarco dei passeggeri, e alle apparecchiature radiogene per i controlli su bagagli e crocieristi.

“E’ un passo molto importante per Roma Cruise Terminal- spiega il direttore generale, John Portelli- ma anche per il porto e la città di Civitavecchia, oltre che per tutta la Regione. Stiamo parlando di un investimento importante, al 100% privato che stanno facendo i soci di Rct, ovvero Costa Crociere, Msc e Royal Caribbean, per far fare un salto di qualità all’accoglienza dei passeggeri”. All’inaugurazione del cantiere ha partecipato anche il commissario del Porto di Civitavecchia, l’ammiraglio Ilarione Dell’Anna: “Questo investimento consentirà al porto di raccogliere la sfida verso il futuro, ovvero il consolidamento del primato nel traffico dei crocieristi e raggiungere un livello di eccellenza nell’accoglienza, iniziando a dotare lo scalo di una stazione marittima all’avanguardia”.

DELRIO: CON RIFORMA PIÙ FACILE OPERARE IN NOSTRI SCALI

“E’ una giornata importante per il territorio ma anche per tutto il Paese. Oggi da Civitavecchia arriva un nuovo impulso a proseguire nella via della riforma della portualita’ italiana che stiamo attuando con grande decisione. Sara’ molto più facile lavorare nei nostri porti: lo dico agli operatori internazionali grazie a dragaggi più semplici, digitalizzazione, meno burocrazia, accoglienza e investimenti più facili da realizzare”. Cosi’ il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Graziano Delrio, nel suo intervento alla cerimonia di posa della prima pietra del nuovo terminal crociere alla banchina 12 bis nord del porto di Civitavecchia.


DI MAJO: ATTENDO FIRMA MINISTRO PER INIZIARE

“Il decreto e’ pronto per essere firmato dal ministro, attendo e poi comincero’. Il futuro del porto di Civitavecchia? Dipendera’ da molti progetti che sono in corso, dall’andamento della congiuntura internazionale e da quello che come presidente riusciro’ a promuovere come offerta di ricezione e sotto il profilo commerciale e industriale”. Cosi’ il presidente in pectore dell’Autorita’ portuale del Mar Tirreno Centro-Settentrionale, Francesco Maria Di Majo, nella sua prima uscita pubblica durante la cerimonia di posa della prima pietra del nuovo terminal crociere alla banchina 12 bis nord del porto di Civitavecchia. Per quanto riguarda le priorita’ da affrontare, Di Majo, che comincera’ a lavorare “all’inizio della settimana prossima”, ha glissato: “Non posso rispondere a questa domanda. Non sono ancora entrato ufficialmente nell’Autorita’ portuale. Datemi ancora qualche settimana e ve lo diro'”.

24 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»