Lazio

Roma, sgomberata casa Ater di lusso abitata da un pregiudicato

ROMA – Un appartamento dell’Ater di circa 80 mq, situato nel quartiere Prenestino, composto da tre camere da letto matrimoniali, un salone all’americana e due bagni è stato sgomberato dalla Polizia Locale, V Gruppo Prenestino, in sinergia all’Unità di Supporto della Polizia Locale al Dipartimento Politiche Abitative, entrambe dirette dal Comandante Maurizio Maggi.

L’immobile di lusso, con arredi di pregio e un sofisticato sistema di climatizzazione, era difeso da inferriate su tutte le finestre. Un televisore a schermo piatto di grandi dimensioni e una telecamera di sorveglianza erano presenti in ogni stanza, oltre che in corrispondenza della porta corazzata d’ingresso, a controllo del pianerottolo.

In un angolo bar c’erano costosi superalcolici e carte da poker ancora imballate con numerose fiches. Nelle stanze da letto c’erano armadi con pochi abiti e una cassaforte, risultata vuota, occultata dietro ad un mobile. L’occupante abusivo, un pluripregiudicato albanese di circa 50 anni, è stato identificato e interrogato e contestualmente è stata informata l’autorità giudiziaria per gli ulteriori adempimenti di legge. Sono inoltre in corso indagini relative a presunti abusi edilizi. Al termine dell’intervento personale tecnico ha provveduto alla sostituzione delle serrature, scongiurando di fatto ogni ulteriore tentativo di occupazione dell’immobile, che verrà destinato a nuova regolare assegnazione, secondo la graduatoria presente presso il Dipartimento delle Politiche Abitative.

24 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»