Trasparenza, ok a progetto legge su cooperazione fiscale internazionale

SAN MARINO – Il Titano muove un altro passo verso la trasparenza. Lunedì notte, infatti, il parlamento sammarinese ha approvato il progetto di legge “Cooperazione fiscale internazionale” descritto dal segretario di Stato alle Finanze, Giancarlo Capicchoni, come una norma “prettamente tecnica, in ambito economico e finanziario, che discende dalle scelte fatte da San Marino per essere tra quei Paesi che adottano lo scambio di informazioni”.

Durante il dibattito che ha impegnato l’Aula dal tardo pomeriggio di ieri alla nottata, dal Pdcs Massimo Andrea Ugolini ha affermato che “con questo progetto di legge si vuole arrivare a una trasparenza e a una comunicazione fra Stati che possa mettere San Marino al massimo delle condizioni”. Il democristiano cita lo “scambio su richiesta” e lo “scambio automatico che dal 2017 diventerà attuale e di norma per i 28 Paesi dell’Ue”, sottolineando poi il ruolo “dell’Ufficio centrale di collegamento”, quel “collettore che dovrà fare da trade union con le amministrazioni fiscali degli altri Stati”.

A proposito di organismi, dall’opposizione Marco Podeschi dell’Upr rileva che “nella legge si fa riferimento più volte alla possibilità di avere una sorta di polo di competenze in materia di fiscalità internazionale”, affermando che a suo avviso “andrebbe però creato un dipartimento per le politiche fiscali internazionali all’interno del dipartimento Finanze”.

Guarda a un futuro più lontano, invece, Gerardo Giovagnoli del Psd: “Dato che ora abbiamo gli strumenti non è escluso che in futuro potremmo essere noi a presentare una volontay disclosure, così da richiamare in repubblica i capitali illeciti portati fuori dal territorio”.
Il pdl è stato approvato con 43 voti a favore e due astenuti. I lavori del Consiglio grande e generale riprenderanno alle 13 di oggi con la discussione di un Ordine del giorno sui fatti di Parigi. A seguire la seduta segreta con il “Riferimento del governo su recenti fatti e notizie, trasmessi dagli organi di informazione che coinvolgono la repubblica di San Marino e successivo dibattito”.

Qui il resoconto integrale della seduta: Cgg_23novembre3

24 Novembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»