Turchia, al via il maxi-processo sul tentato golpe - DIRE.it

Mondo

Turchia, al via il maxi-processo sul tentato golpe


ROMA – E’ iniziato stamani ad Ankara il processo contro le circa 200 persone arrestate nell’ambito dell’inchiesta sul fallito golpe di luglio, in un edificio costruito appositamente per ospitare un numero cosi’ grande di partecipanti tra accusati, legali, giudici e funzionari. In particolare in questa fase sono coinvolte “le presunte menti” del tentato colpo di Stato, tra cui 38 generali e un ex comandante dell’aviazione, indicato dalla stampa come il principale responsabile dell’azione di rivolta che ha cercato di rovesciare il governo del oresidente Recep Tayyip Erdogan.

Come riferiscono fonti di stampa concordanti, dei 221 finiti alla sbarra, alcuni hanno avuto un “trattamento di riguardo”: 48 uomini sono stati accompagnati a piedi in tribunale, scortati da due poliziotti e un militare, tutti armati. Nel frattempo una folla di un centinaio di persone riunita poco lontano dall’edificio intonava cori contro i presunti golpisti, invocando la loro impiccagione. ù

Il procedimento, che dovrebbe durare qualche settimana, potrebbe comportare in effetti il carcere a vita per ciascuno dei capi d’accusa contestati: ben 3 mila in totale, una cifra record nella storia giudiziaria della Turchia.

23 maggio 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»