AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE mondo

Gambia, l’opposizione denuncia: “Jammeh è scappato con 11 mln dollari”

ROMA – Undici milioni di dollari sarebbero stati trafugati dalle casse dello Stato da Yahya Jammeh prima di partire per l’esilio: l’accusa, non verificata in modo indipendente, è stata formulata oggi da un consigliere del neo-presidente Adama Barrow. Secondo la ricostruzione del collaboratore, Mai Ahmad Fatty, i fondi sarebbero stati sottratti nelle ultime due settimane. Si tratterebbe di parte di un bottino portato all’estero insieme con automobili di grossa cilindrata e beni di lusso decollati da Banjul a bordo di un aereo ciadiano.

Jammeh ha abbandonato il Gambia sabato, dopo l’ingresso nel Paese delle truppe del Senegal e della Nigeria. Fonti di stampa concordanti lo danno in Guinea Equatoriale, ma mancano conferme ufficiali. Barrow si trova invece in Senegal e dovrebbe rientrare a breve a Banjul, dove nel fine-settimana ci sono stati cortei e festeggiamenti. Jammeh, al potere per oltre 22 anni, era stato sconfitto alle elezioni di dicembre ma in un primo momento si era rifiutato di riconoscere i risultati del voto. Il Gambia è uno dei Paesi più poveri del mondo. Secondo statistiche dell’Onu, una persona su tre vive con meno di un dollaro e 25 centesimi al giorno.

di Vincenzo Giardina, giornalista professionista

LEGGI ANCHE:

Gambia, Jammeh rifiuta la sconfitta e chiude le frontiere

In Gambia l’insediamento di Barrow, Jammeh non lascia

Gambia, “Non bisogna versare sangue”: Jammeh lascia, sventato conflitto civile

23 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988