Costume e Società

“Il filo nascosto”, l’addio al cinema di Daniel Day Lewis dal 22 febbraio nelle sale

ROMA – “Il filo nascosto”,  l’opera cinematografica che segnerà probabilmente la fine della carriera di Daniel Day Lewis, arriverà nelle sale il prossimo 22 febbraio. L’attore britannico candidato all’Oscar per questa interpretazione ha infatti da tempo dichiarato di volersi ritirare dalle scene, ma non prima di aver regalato al suo pubblico un’ultima indimenticabile performance.

Regista di questa straordinaria pellicola Paul Thomas Anderson, lo stesso Anderson che esattamente 10 anni prima si trovava a dirigere Lewis ne “Il Petroliere”, film che consegnò all’attore la sua seconda statuetta dorata. ‘Binomio che vince non si cambia’ e chissà che il 4 marzo 2018 a Hollywood non si assista a un déjà-vu: “Il filo nascosto” è infatti candidato in ben 6 categorie, tra cui Miglior Film, Miglior Regia e Miglior attore protagonista.

A guidare Daniel Day Lewis verso quello che potrebbe essere il suo quarto Oscar una nuova e differente sfida, che, come al suo solito l’attore ha intrapreso preparandosi con la dovuta dovizia. Nel film Lewis sarà un sarto londinese di successo, maniaco del controllo sul lavoro, donnaiolo e incapace veramente d’amare, fino all’incontro con quella che potrebbe essere la persona giusta. Il film è un illuminante ritratto sia di un artista e del suo viaggio creativo, che delle donne che hanno fatto girare il suo mondo.

Sinossi

Nella fascinosa Londra del dopo guerra negli anni ’50, il rinomato sarto Reynolds Woodcock (Daniel Day-Lewis) e sua sorella Cyril (Lesley Manville) sono al centro della moda britannica, realizzando i vestiti per la famiglia reale, star del cinema, ereditiere, debuttanti e dame sempre con lo stile distinto della casa di Woodcock.

Le donne entrano ed escono nella vita di Woodcock, dando ispirazione e compagnia allo scapolo incallito, fino a quando non incontra una giovane e volitiva donna, Alma (Vicky Krieps), che presto diventa parte della sua vita come musa ed amante. La sua vita attentamente “cucita su misura”, una volta così ben controllata e pianificata, viene ora stravolta dall’amore.

22 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»