Rom, Speranza deposita atto denuncia e querela contro Salvini

ROMA – Oggi Roberto Speranza si è recato presso gli uffici di P.G. della Camera, accompagnato dall’avvocato Danilo Leva, a cui è stato conferito formale mandato difensivo, per depositare l’atto di denuncia e di querela indirizzata al Procuratore della Repubblica presso il tribunale Ordinario di Milano contro Matteo Salvini per le frasi pronunciate a Telelombardia il 18 giugno sul censimento dei Rom. Nella atto di denuncia si legge, tra le altre questioni di diritto affrontate che: “Nelle dichiarazioni citate si configurano gli elementi oggettivi e soggettivi della norma incriminatrice di cui all’articolo 604 bis, primo comma lettera a) del codice penale aggravato dall’articolo 61 n. 9 c.p.: vale a dire la propaganda di idee basata sulla superiorità o sull’odio razziale o etnico. Le frasi incriminate non essendo dirette a casi specifici ma in generale verso un’etnia hanno delineato in modo netto un pregiudizio discriminatorio verso la razza dei Rom. Tra l’altro, l’eco ottenuto dalle parole di Salvini e il mezzo scelto per veicolarle configurano anche quella capacità di influenzare un vasto pubblico indipendentemente dalla condizione che la propaganda sia poi raccolta dai destinatari del messaggio”.

 

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

21 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»