Emilia Romagna

Il leghista Fabbri suona ‘Faber’, ira Pd: sa che odiava la guerra?

Un anno fa la sconfitta elettorale come candidato governatore del centrodestra in Emilia-Romagna, che ha portato Alan Fabbri dal ruolo di sindaco di Bondeno all’essere oggi capogruppo della Lega nord in Regione. Una ricorrenza che Fabbri ha deciso di festeggiare esibendosi con la sua folk band al Mariani lifestyle di Ravenna domenica prossima, 22 novembre. Il repertorio? Le canzoni di Fabrizio De Andre’ e i classici della musica italiana, “passione comune” della band, come si legge in un comunicato stampa. Ma la predilezione del leghista per ‘Faber’ finisce per spiazzare il Pd. Che mastica amaro.

Ravenna - Foto Band FabbriT“Sono felice di sapere che Alan Fabbri, collega esponente di un partito che incita alle guerre di religione contro chi vorrebbe privarci del presepe e dei crocefissi, sia un amante di De Andrè- punge su Facebook il capogruppo Pd in Regione, Stefano Caliandro– abbiamo una cosa in comune. Chissà se Alan delizierà il suo pubblico anche con i versi dei tanti pezzi che Faber ha dedicato agli ultimi e agli esclusi contro ideologie politiche e religiose e contro ogni guerra“. E a questo proposito, Caliandro dedica ai “cari leghisti” un verso della canzone ‘Girotondo’: “A divertirvi andate un po’ più in là, andate a divertirvi dove la guerra non ci sara’”.

20 novembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»