Caos Atac, Federconsumatori chiede incontro ad azienda e Comune

ROMA – “Cosa sta succedendo da quasi un mese al trasporto romano? È questa la domanda ricorrente tra i viaggiatori snervati da attese infinite, e spesso vane, nella speranza di riuscire a viaggiare. Purtroppo i mezzi di trasporto assomigliano sempre più a carri bestiame sporchi, maleodoranti, sovraffollati e senza aria condizionata durante l’estate più torrida degli ultimi 50 anni”. Lo scrive in una nota la Federconsumatori Lazio, spiegando che tra “ritardi inspiegabili, corse soppresse, cattiva e o non veritiera informazione, vetture non efficienti nei minimi confort previsti (aria condizionata non sempre funzionante, porta guaste)”, la “sopportazione dei cittadini è messa a dura prova e il malcontento sta crescendo a vista d’occhio con i rischi di una escalation pericolosa per la sicurezza pubblica”.

Foto da Twitter

Foto da Twitter

Per questo, la Federconsumatori Lazio chiede “a gran voce chiarezza e rispetto”. Servono “un’immediata risposta delle aziende che gestiscono il trasporto a Roma affinché i cittadini siano informati“, e che “le aziende intervengano immediatamente per garantire il servizio e le vetture in efficienza”.

Inoltre il Comune di Roma ed i responsabile della mobilità devono far “rispettare gli standard di qualità sanciti dal contratto di servizio e dalle carte dei servizi sottoscritti dalle aziende che gestiscono il trasporto pubblico”. Ecco perché “abbiamo chiesto un incontro urgente ai vertici dell’Atac ed ai responsabili della mobilità del Comune di Roma per risolvere la situazione di vera e propria emergenza in cui si trovano oggi i trasporti pubblici della Capitale. I cittadini romani- conclude la nota- attendono risposte e fatti concreti”.

20 Lug 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»